News 2 min

Final Fantasy, un capitolo stava per perdere la numerazione ufficiale

Quando un semplice numero può cambiare il destino di un gioco.

Final Fantasy VII Remake ha riportato sulla cresta dell’onda il franchise Square Enix, certamente la saga di JRPG più famosa di tutti i tempi.

Complice anche l’uscita a giugno della nuova versione Intergrade per console PS5, la saga non sembra voler smettere di appassionare una moltitudine di fan.

In attesa anche che la Parte 2 delle avventure di Cloud e soci faccia capolino, ci sarà infatti modo di mettere mano ad altri capitoli della serie, incluso uno spin-off.

Final Fantasy XVI e Stranger of Paradise Final Fantasy Origin (ossia l’action game di Team Ninja che fungerà da prequel della saga), sazieranno sicuramente la fame dei fan.

La numerazione dei capitoli principali è infatti sempre stata un argomento molto delicato tra gli appassionati, tanto che Final Fantasy XI – uscito nel 2002 – era a un passo dal perderla.

Infatti, durante una nuova intervista con il produttore del primo MMORPG della serie, ha rivelato che il gioco era a un passo dal chiamarsi in modo diverso.

Square stava infatti per battezzare il suo titolo con il nome di Final Fantasy Online, prima di optare per l’etichetta di undicesimo capitolo ufficiale (via ScreenRant).

Hiromichi Tanaka ha infatti confermato che il gioco avrebbe potuto essere “solo” uno spin-off online, ma che l’idea è stata bocciata dal creatore della serie madre, Hironobu Sakaguchi.

Quest’ultimo era fermamente convinto che il gioco avrebbe dovuto essere un capitolo regolare della serie e quindi trattato e pubblicizzato come tale.

Se il gioco fosse stato davvero chiamato FF Online, è altamente probabile che la numerazione della serie sarebbe stata del tutto diversa da come la conosciamo ora.

Probabile infatti che anche FFXIV sarebbe poi diventato FF Online 2 (trattandosi si un MMORPG), il che significa che l’ultimo capitolo regolare del franchise – ossia Final Fantasy XV – sarebbe in verità stato chiamato FFXIII.

Avete già letto in ogni caso che il co-director del remake del VII, Motomu Toriyama, ha parlato di una delle scene più famose del gioco originale, riprodotta anche nel rifacimento del 2020?

I fan di FF VII potranno anche mettere le mani su una versione mobile a episodi delle avventure di Cloud e soci, oltre a un battle royale decisamente sorprendente.

Infine, se volete saperne di più sul recente Final Fantasy VII Remake Intergrade disponibile su console PS5 recuperate la nostra recensione.

Nel caso non ci abbiate ancora giocato, Final Fantasy VII Remake è disponibile al prezzo più basso di sempre su Amazon.