News 2 min

Cyberpunk 2077, perché il giallo è così importante? Risponde CD Projekt

Come mai è stato scelto proprio il giallo per promuovere Cyberpunk 2077? CD Projekt svela le motivazioni.

Chiunque abbia seguito fin da vicino lo sviluppo di Cyberpunk 2077, l’ultimo ambizioso RPG di CD Projekt, non potrà fare a meno di associare immediatamente il titolo a una certa tonalità di giallo, sempre presente durante tutta la produzione.

Non si potrà certamente negare che quel colore è stato infatti ormai associato perfino alle comunicazioni dei rinvii, grazie alle famose lettere degli sviluppatori di Cyberpunk 2077 (potete acquistarlo con consegna rapida su Amazon), ma che hanno allo stesso tempo confermato come quel giallo sia ormai diventato un vero e proprio sinonimo della produzione.

Una delle domande più comuni tra fan e addetti ai lavori è però la seguente: come mai è stata scelta proprio questa tonalità per rappresentare Cyberpunk 2077?

Intervenendo alla conferenza Digital Dragons, il lead environment artist Michał Janiszewski ha spiegato che il motivo è in realtà estremamente semplice: serviva a rendere l’ultima produzione videoludica iconica e facilmente distinguibile per il grande pubblico.

Janiszewski ha infatti sottolineato che il «giallo Cyberpunk» è diventato un colore unico e facile da ricordare per trasmettere informazioni ai consumatori, in maniera simile a quanto già avviene per altri marchi importanti, facendo espressamente l’esempio del rosso per Coca-Cola.

Il lead environment artist ha inoltre sottolineato come, solitamente, il genere Cyberpunk venga solitamente associato ai colori rosso e blu: anche questo elemento è stato un fattore decisivo per la decisione di distinguersi ulteriormente dalla massa.

«Volevamo avere qualcosa di nuovo, qualcosa di fresco; per questo abbiamo scelto il colore giallo».

In una breve dichiarazione rilasciata a IGN.com, il lead environment artist Kacper Niepokólczycki ha poi aggiunto che gli sviluppatori hanno avuto «lunghe conversazioni» su come trasportare questa identità del brand anche all’interno del gioco stesso, motivo per il quale è possibile osservare il «giallo Cyberpunk» perfino nei distretti e negli abbigliamenti.

Ma la vera conferma del successo ottenuto da questa identità è stato sicuramente aver osservato altre compagnie emulare il loro esempio: prima di Cyberpunk 2077, quella tonalità di giallo non veniva quasi mai utilizzata:

«Ricordo pubblicità di prodotti alimentari alla stazione degli autobus e sui cellulari che hanno usato quel colore per provare ad attirare la vostra attenzione. Hanno letteralmente usato il colore perché hanno notato quanto possa essere potente.

Qui in Polonia erano tutti pazzi per Cyberpunk e c’erano poster ovunque — quindi alcuni hanno semplicemente rubato il colore utilizzandolo per il loro bene».

Considerando come ormai quella tonalità sia ormai conosciuta dai giocatori come il «giallo Cyberpunk», anche quando viene utilizzato per altri scopi, diventa certamente facile capire come quella di CD Projekt sia stata una strategia di riconoscibilità a lungo termine che ha avuto certamente successo.

Il colore giallo è visibile anche esplorando le metropolitane di Night City, che nonostante la cura nel rispecchiare l’identità del brand avrebbero frainteso un dettaglio fondamentale, secondo un esperto.

In ogni caso, una delle attività con cui i fan si divertono a migliorare l’esperienza di gioco è sicuramente l’implementazione di mod: una delle più interessanti ci permette perfino di corrompere la polizia.

Non possono poi mancare quelle che rendono l’avventura decisamente più bizzarra, come quella che permette a Keanu Reeves di giudicarci sempre e comunque dalla Luna.