News 2 min

Cyberpunk 2077 ha avuto un sacco di problemi… con Takemura

Un retroscena dello sviluppo di Cyberpunk 2077, che riguarda Takemura, rivela che una sezione con il personaggio ha creato problemi.

Sembra passata un’era geologica dall’uscita di Cyberpunk 2077, eppure l’arrivo del discusso titolo di CD Projekt Red è dietro l’angolo.

Il titolo, che ha visto al suo interno anche la grande interpretazione di Keanu Reeves nei panni di Johnny Silverhand, ha avuto una vita decisamente travagliata.

Stiamo tutti aspettando che gli aggiornamenti next-gen del titolo arrivino il prima possibile, ma di recente il team ha rimandato tutto al 2022.

CD Projekt Red ha per altro affrontato un cambio di gestione di recente, perché c’è un nuovo director al comando in questo momento.

Cyberpunk 2077 è un titolo complesso, con delle storyline che si intrecciano molto e una narrazione molto fluida, con tanti personaggi e cose da fare.

Tra questi c’è Goro Takemura, che a quanto pare è stato proprio una rottura di scatole per il team polacco.

Durante una recente live su Twitch, uno sviluppatore di CDPR ha rivelato un dettaglio molto curioso per quanto riguarda le sezioni di gioco con Takemura: la creazione di una singola conversazione del personaggio ha portato via più tempo dell’intera missione della parata dei carri.

Philipp Weber, lead quest designer di CD Projekt Red, ha spiegato quanto sia stato difficile costruire la sequenza di eventi di “Down on the street”. La missione in cui V deve andare da Wakako Okada, e deve scegliere se portare Takemura con sé, oppure no.

Una scelta così semplice, apparentemente, ha portato via tantissimo tempo al team di sviluppo per colpa delle variabili.

Nella missione si può infatti dire a Takemura sì, oppure no. Ma si può anche dire a Takemura di accompagnare V per poi abbandonarlo, e ancora dire no a Takemura e poi avere una seconda possibilità di farsi accompagnare poco dopo.

Insomma un vero problema, come quello che CDPR sta avendo con tutti i contenuti aggiuntivi di Cyberpunk 2077, che sono slittati al 2022.

Nel frattempo, però, arrivano un sacco di auto e moto nuove grazie ai modder, che potete aggiungere alla vostra Night City.

Il lancio di GTA Trilogy ha ricordato per molti versi quello del titolo di CDPR, ma gli sviluppatori non ci stanno al paragone.

Cyberpunk 2077 è ancora disponibile su Amazon e lo potete recuperare, nonostante tutto.