News 2 min

Cyberpunk 2077 è migliorato con la patch 1.22? La video analisi

Vediamo i cambiamenti apportati dalla nuova patch su console old-gen e next-gen

Il 28 aprile CD Projekt RED ha pubblicato la patch 1.22 per Cyberpunk 2077che include dei miglioramenti alle performance principalmente per quanto riguarda PS5 e Xbox One.

Il gioco è ormai entrato in una fase di patch e aggiornamenti costanti: la versione 1.21 ha visto la luce due settimane fa e aveva incluso a sua volta un gran numero di cambiamenti, come promesso nei mesi precedenti.

Nonostante i problemi riscontrati a partire dal lancio, Cyberpunk 2077 ha consentito alla software house polacca di portare a casa un risultato notevole dal punto di vista dei ricavi, motivo in più per continuare a impegnarsi nell’ottimizzazione dell’esperienza di gioco (in particolare su console old-gen).

L’atteso miglioramento delle prestazioni legato alla nuova patch è al centro di un video pubblicato sul canale ElAnalisteDeBits, in cui ci vengono mostrate le differenze tra versioni old-gen e next-gen proprio in relazione al nuovo aggiornamento (via WccfTech).

 

Su PS4, una delle console dove il titolo venne originariamente annunciato nel remoto 2012, il frame rate sembra decisamente più stabile rispetto a quanto visto in passato, attestandosi sui 30 fps e mantenendo una certa solidità durante le sparatorie, per calare (ma non in modo drammatico) durante le fasi di guida.

Continuano a essere visibili fenomeni di pop-up e pop-in nelle versioni per console old-gen, mentre su PS4 Pro il titolo risulta più fluido anche nelle situazioni in cui la versione standard arrancava, come le sparatorie a bordo dei veicoli e le fasi esplorative.

Sul versante Microsoft, in particolare per quanto riguarda Xbox One, la situazione non sembra essere cambiata di molto, con performance molto simili a quelle riscontrate dopo il precedente fix.

Per quanto riguarda PS5 e Xbox Series X|S, il frame rate è praticamente stabile intorno ai 60 fps anche nelle fasi di guida all’interno di Night City, che continuano a dare qualche problema alle controparti old-gen.

Probabilmente non è un caso che l’aumento delle prestazioni sia più visibile sulla versione PS4, considerando la disputa tra Sony e CD Projekt che aveva portato alla rimozione di Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store praticamente subito dopo la release.

L’intento della software house di Varsavia continua ad essere quello di portare il gioco a un livello tecnico tale da consentire uno “sblocco” della pubblicazione sullo store del colosso nipponico.

Solo il mese scorso, lo sviluppatore aveva affermato che «ogni giorno ci avviciniamo di più al ritorno su PlayStation Store, ma l’ultima parola è quella di Sony».

Le vendite del gioco sono state notevoli malgrado la sua “reputazione”, ma lo stesso non si può dire per quanto riguarda il versante Stadia: di recente Adam Kicinski, CEO di CD Projekt, ha reagito in modo inaspettato proprio in risposta alle vendite sulla piattaforma di Google.

Nonostante la buona volontà della software house e il supporto dello zoccolo duro dei fan, sono stati in molti a chiedere un risarcimento, ma il numero delle copie rimborsate non è molto vicino a quello delle richieste inoltrate dagli utenti, soprattutto se confrontate con la mole di copie vendute.

Vi ricordiamo che una versione dello shooter RPG esclusiva per console next-gen è attualmente in corso di sviluppo, e CD Projekt ci ha consentito di farci un’idea di ciò che troveremo in un recente intervento sul futuro di Cyberpunk 2077.

Volete tuffarvi nelle strade della metropoli di Night City su PS5? Adesso potete farlo acquistando un DualSense su Amazon.