News 2 min

Cyberpunk 2077, come CD Projekt RED ha convinto Microsoft e Sony a certificarlo

Lo studio polacco aveva promesso che avrebbe sistemato le cose in tempo per il day one

CD Projekt RED ha tenuto un meeting d’emergenza con gli azionisti per esporre la propria posizione in merito al complicato lancio di Cyberpunk 2077.

La riunione arriva a poche ore dal comunicato fornito a mezzo social in cui lo studio polacco si scusava per aver omesso di mostrare la versione PS4 e Xbox One prima del day one, e prometteva rimborsi e patch per migliorare la situazione da qui a febbraio.

In risposta alla domanda su come sia stato possibile che Microsoft e Sony abbiano fornito la certificazione necessaria per il lancio su console, la software house ha risposto che «questa è stata una nostra responsabilità».

«Sony e Microsoft stavano sperando che avremmo sistemato il gioco all’uscita. È interamente una responsabilità di CD Projekt RED», si legge nel virgolettato riportato in una ricostruzione della riunione su Reddit.

Da questo emerge che Sony e Microsoft, che si erano fidate per non mettere il bastone tra le ruote alla più grande uscita natalizia di sempre, non hanno alcuna responsabilità in questa vicenda.

«Stiamo pianificando di portare il gioco in una forma molto molto migliore con i prossimi miglioramenti», spiegano ancora da CDPR. «Non aspettatevi performance next-gen. Sarà un buon titolo giocabile senza glitch e crash».

Una delle accuse mosse alla realtà europea è la mancanza di trasparenza sulle qualità delle versioni per Xbox One e PlayStation 4.

CD Projekt RED ha motivato questa omissione con il fatto che «stavamo aggiornando questa versione fino all’ultimissimo minuto e speravamo che ce l’avremmo fatta in tempo».

«Dal momento che era un work in progress, non l’abbiamo rilasciata fino ad un giorno prima del lancio, ma era tardi e questa è interamente una responsabilità di CDPR».

Sull’idea di lanciare una versione separata in ritardo per le console della passata generazione, l’etichetta polacca ha spiegato che non sarebbe stato possibile perché le release per PS4 e PS5 o Xbox One e Xbox Series X|S sono legate ad un unico codice, processo tramite il quale è garantito l’upgrade gratuito.

La situazione ha generato ovviamente malumori e reazioni da parte anche degli organi di stampa, tra cui l’aggregatore OpenCritic che ha posizionato poche ore fa un disclaimer per avvisare dei problemi tecnici su console old-gen e sul fatto che il voto espresso al day one non le riguarda.

Su SpazioGames abbiamo fornito un’analisi della versione console di Cyberpunk 2077 non appena è stato possibile, ed è arrivata già al day one del 10 dicembre.

Inoltre, vi abbiamo mostrato singolarmente la versione PlayStation 4, quella ad oggi con le difficoltà maggiori, attraverso un video confronto e un approfondimento a tema che hanno chiarito come le performance da quelle parti fossero ben lontane dall’essere ottimali.

Se volete mettere le mani sul titolo CD Projekt al minor prezzo, approfittate di queste offerte che trovate su Amazon