News 1 min

Call of Duty Warzone, disponibile update del 6 aprile: ecco cosa cambia

Modifiche a due armi su grande richiesta dei fan

Raven Software ha annunciato la pubblicazione di un nuovo update per Call of Duty Warzone, l’acclamato battle royale di Activision.

Il titolo è fresco di Season 2 Reloaded, con la nuova stagione che è partita soltanto il 30 marzo ed è già pronta ad un primo hotfix.

Come sottolinea il changelog fornito dagli sviluppatori, sono tante le modifiche apportate agli accessori delle armi del battle royale.

Inoltre, sono stati modificati il Cold War Tactical Rifle Charlie e il FFAR 1, due ferri piuttosto noti nella community di Call of Duty Warzone.

Il primo ha visto un aumento della forza del rinculo, mentre il secondo è stato, a grande richiesta, oggetto di un ritocco al ribasso della velocità di ingresso nella modalità di mira (l’ADS).

È stata inoltre sistemata una sfida Camo per l’R1 Shadowhunter, che ora compare correttamente nelle categorie Geometric, Flora e Science Camo.

Non è chiaro in questo momento se l’update richiederà un download o meno per quanti abbiano già scaricato la patch del 30 marzo.

Cumulativamente, la patch del 30 marzo e quella odierna hanno un peso compreso tra i 52 e i 57 gigabyte circa, un peso imponente com’è nella tradizione della serie.

Per ora, i server vengono dati in manutenzione e prevedono una breve coda all’ingresso per chiunque volesse giocare su console e PC.

In questa fase non è stato chiarito se alcuni bug comparsi di recente, come quello che introduce l’invisibilità dei nemici, siano stati risolti.

Al di là di questi ritocchi, i fan di Call of Duty Warzone sono in fervida attesa per un grande refresh del gioco, che dovrebbe prevedere la nuclearizzazione della mappa di Verdansk.

Se dopo aver giocato alla battle royale di Warzone volete portare a casa Call of Duty: Black Ops Cold War, vi raccomandiamo di approfittare del prezzo di Amazon sullo sparatutto.