News 2 min

Call of Duty Warzone, disponibile enorme update: ecco cosa cambia

Oggi Raven Software ed Activision hanno reso disponibile un aggiornamento dalle dimensioni enormi per Call of Duty Warzone: ecco cosa cambia.

Oggi Raven Software ed Activision hanno reso disponibile un aggiornamento dalle dimensioni enormi per Call of Duty Warzone, che apporterà tanti interessanti cambiamenti.

Come vi abbiamo raccontato pochi giorni fa, questo update pesantissimo servirà ad alleggerire notevolmente la memoria occupata su console e PC.

Tramite Wccftech apprendiamo che la patch, resa disponibile anche per Call of Duty Black Ops Cold War, introduce ufficialmente la Stagione 2 e che pesa più del solito a causa dell’ottimizzazione dei dati.

Vi segnaliamo che l’aggiornamento è già scaricabile sia su console che su PC: su PS4 e PS5 pesa 52GB; su Xbox One e Xbox Series X|S 57.8 GB; la versione PC raggiunge invece le dimensioni di 52.4GB, ma può arrivare anche a 133.6GB nel caso abbiate installato anche Call of Duty Modern Warfare.

L'ultimo aggiornamento di Call of Duty Warzone è già disponibile.

La stagione 2 aggiunge inoltre due nuovi operatori, nuovi bundle ed il nuovo fucile di precisione ZRG 20mm, riuscendo anche a sistemare anche alcuni bug del gioco, come il fastidioso Dev Error 6634 che affliggeva spesso gli utenti Xbox.

La mappa tattica ha subito anch’essa diversi aggiustamenti: adesso non solo è possibile applicare un ping di pericolo facendo doppio click su una zona, ma quando punteremo ad un oggetto «pingabile» spesso vedremo il nome dell’oggetto in sovrimpressione, così da capire immediatamente che cosa stiamo osservando.

Inoltre, saremo in grado di droppare i kit di auto-rianimazione attraverso il menù dell’inventario per regalarli ai nostri compagni di squadra.

Potete consultare voi stessi tutte le novità di questa patch nel blog ufficiale di Raven Software.

L’ultimo update ha in aggiunta introdotto a sorpresa anche nuove mappe su Modern Warfare, come apprendiamo dall’account Twitter Call of Duty Tracker.

Si tratta delle mappe Killhouse, Drainage e Al-Raab Airbase, che sono state rese disponibili per playlist e match privati.

Non è invece ancora chiaro se sono stati sistemati alcuni degli ultimi bug che sono comparsi nel gioco, come i nemici che diventavano completamente invisibili all’occhio umano.

Un’altra problematica assolutamente da non sottovalutare erano le pareti che scomparivano, causando un wallhacking involontario per diversi utenti: speriamo che l’aggiornamento sia riuscito a sistemare questi errori.

Se dopo aver giocato alla battle royale di Warzone volete portare a casa Call of Duty: Black Ops Cold War, vi raccomandiamo di approfittare del prezzo di Amazon sullo sparatutto.