News 2 min

Avatar Frontiers of Pandora è vera next-gen: 3 cose impossibili su PS4

Non solo ray tracing

Avatar Frontiers of Pandora sarà vera next-gen, e Massive Entertainment ha spiegato come mai non sarebbe stato possibile su console datate come PS4 e Xbox One.

Il gioco è in sviluppo presso il team di sviluppo di The Division 2 ed è in programma, dopo un lungo sviluppo, per il 2022.

L’annuncio è finalmente giunto all’E3 2021, durante l’ultimo Ubisoft Forward, dove abbiamo avuto un assaggio della qualità grafica del gioco.

Un gioco che, da un errore dei canali YouTube PlayStation, sembrava potesse venire pubblicato anche sulle piattaforme old-gen (evenienza non ancora smentita).

In un nuovo video, Massive Entertainment ha chiarito come mai Avatar Frontiers of Pandora uscirà solo su PS5 e Xbox Series X|S (oltre che su PC, Stadia e Luna).

«Il mondo di Avatar che James Cameron e il suo team hanno partorito è epico in così tanti modi. È traboccante di vita, è bioluminiscente di notte, ed è maestoso per scala e ricco nei dettagli», ha spiegato il technical art director Sebastian Lindoff.

«Dal momento che il mondo di Avatar è così differente da quello che abbiamo fatto in passato, abbiamo dovuto fare degli upgrade importanti e dei grandi miglioramenti al nostro engine».

Tra questi troveremo:

  1. Molti shader interattivi che possono essere influenzati dal giocatore, dalle simulazioni del vento in tempo reale e dalle interazioni alle piante intelligenti che reagiscono alla tua presenza
  2. Funzionalità del ray tracing (e un nuovo sistema di nuvole volumetriche)
  3. NPC che capiscono e reagiscono allo stato del mondo, incluse cose come il meteo, la progressione del giocatore e l’orario del giorno

Tre elementi evidentemente incompatibili, per qualità e ambiziosità, con il livello tecnico raggiunto durante la passata generazione.

Il titolo sarà un adventure in prima persona open world, similmente a quanto sperimentato da Ubisoft con Far Cry 6.

Se volete saperne di più sul gioco, e all’ampiezza delle sue ambizioni next-gen, date un’occhiata alla nostra anteprima di Avatar Frontiers of Pandora.

Il gioco arriva in un momento di stallo per il franchise cinematografico, con i lavori per i preannunciati sequel che sembrano tuttora in alto mare.

Massive Entertainment non è impegnata soltanto su questa licenza, tuttavia: lo studio di Malmo si è visto assegnare anche uno dei primi giochi non EA di Star Wars.

Vi va un altro open world Ubisoft? Assassin’s Creed Valhalla è disponibile adesso ad un ottimo prezzo su Amazon