News 2 min

Assassin’s Creed Red, qualcuno ha immaginato il gioco in movimento

TeaserPlay ha pubblicato un video in UE5 nel quale immagina Assassin's Creed Codename Red.

Da poco è stato alzato il sipario sul futuro del franchise di Assassin’s Creed, incluso il capitolo noto come Assassin’s Creed Codename Red.

Dopo il celebre Valhalla (che trovate su Amazon a prezzo davvero molto interessante) i fan sono in attesa dei prossimi capitoli della saga, la quale si prepara a vivere un periodo davvero molto ricco.

Tra le novità mostrate alcuni giorni fa, è stato quindi confermato anche Codename Red (ovviamente si tratta di un titolo provvisorio) il primo, vero capitolo della serie ambientato nel Giappone feudale.

Il gioco potrebbe mandare in estasi gli amanti delle atmosfere orientaleggianti, tanto che ora qualcuno ha immaginato come potrebbe apparire in-game.

L’ormai noto TeaserPlay ha infatti pubblicato un video, realizzato con il sempre performante Unreal Engine 5, nel quale immagina Red mosso dal motore grafico di nuova generazione.

Il video, della durata di circa due minuti, mette sul piatto alcuni scorci mozzafiato mossi dall’UE5, per una resa visiva davvero notevole (sebbene fin troppo satura di luci e colori).

Poco sotto, nel player dedicato, trovate quindi il concept trailer di Codename Red realizzato da TeaserPlay.

Ricordiamo che per lo sviluppo del gioco verranno coinvolti consulenti locali «nell’interesse dell’autenticità e della sensibilità culturale», visto che il publisher Ubisoft mira a replicare una fedeltà storica mai vista prima in un capitolo della serie.

Inoltre, Codename Red si preannuncia come un altro lungo capitolo di 200 ore nella storia della serie, sperando che la qualità generale si attesti su livelli altrettanto elevati.

Restando in tema, qualcuno ha già pensato di fare paragoni tra Assassin’s Creed Codename Red e un’amata esclusiva PlayStation, o meglio un altro open-world con ambientazioni orientaleggianti.

Infine, avete letto che solo pochi giorni fa ha fatto mea culpa il leaker che ha diffuso le informazioni su Assassin’s Creed Mirage prima dello scadere dell’embargo, rischiando ora pesanti sanzioni da parte di Ubisoft?