News 1 min

Anche EA salta la GDC 2020 per il coronavirus

Il publisher americano conferma la sua assenza alla GDC 2020, alla quale ha deciso di non partecipare più (come anche Sony e Kojima Productions)

Purtroppo, la diffusione di coronavirus nel mondo ha fatto in modo che la GDC 2020 non sia, di certo, la Game Developers Conference più ricca che ci si potesse aspettare. Dopo gli addii di Sony, Facebook e Kojima Productions, anche Electronic Arts ha confermato ufficialmente che non presenzierà all’evento, per non esporre il suo personale ai rischi della pandemia.

Come spiegato da EA:

Avendo seguito attentamente la situazione globale legata a coronavirus e, con la recente escalation di casi in nuove regioni, abbiamo deciso di fare ulteriori passi per proteggere il benessere dei nostri dipendenti – comprese le restrizioni per viaggi non-essenziali.

Pertanto, abbiamo anche cancellato la nostra partecipazione alla GDC e limiteremo la presenza ad altri eventi. Continueremo a monitorare la situazione e cambieremo le linee guida per i nostri dipendenti, come riterremo appropriato.

Proprio ieri, sulle nostre pagine avevamo discusso dell’impatto di coronavirus sul mercato dei videogiochi, dalle grandi assenze ad appuntamenti come la GDC e PAX East, fino alla possibile mancanza di scorte (come nei casi di Nintendo SwitchRing Fit Adventure). Il tutto, nell’anno della next-gen: potremmo vedere dei rinvii a causa dei problemi causati dal virus? Non ci resta che vedere come evolverà la situazione, per scoprirlo.

Fonte: GameSpot