News 2 min

Un possibile rinvio di Xbox Series X? Per ora nessun piano B

Phil Spencer risponde alle domande sui possibili rinvii di Xbox Series X a causa di COVID-19, spiegando che per il momento non si è reso necessario mettere in piedi un piano B

È un po’ la domanda di questo periodo, in cui buona parte del mondo è chiusa in una quarantena che sarebbe stato anche difficile immaginare solo qualche tempo fa. Gli interrogativi che hanno invaso ogni aspetto della nostra vita si applicano, ovviamente, anche al settore di lavoro dell’industria dei videogiochi, al punto che sia Sony che Microsoft hanno dovuto ribadire a diverse riprese che, almeno per il momento, non sono previsti slittamenti di PlayStation 5 e di Xbox Series X a causa dell’emergenza COVID-19.

A tornare sull’argomento è stato direttamente Phil Spencer, a capo della divisione Xbox di Microsoft, che nel corso di un podcast con i colleghi statunitensi del sito IGN ha spiegato che, almeno per il momento, non si è reso necessario attuare un piano B in merito al lancio della console next-gen.

Nelle parole di Spencer:

Ora come ora non abbiamo dato il via a nessun tipo di piano B. Non abbiamo alcun elemento, in questo momento, che ci suggerisca che non riusciremo a rispettare le date che avevamo pianificato. Parliamo comunque di cose che succedono in tempo reale, e metterò sempre prima di tutto la sicurezza e la salute dei nostri team in cima alla lista delle priorità, insieme alla qualità del prodotto. Non vogliamo uscire di fretta se il prodotto non è pronto.

Per il momento, insomma, non ci sarebbe motivo di pianificare rinvii – a conferma delle produzioni tornate “sui binari” di cui parlammo qualche giorno fa. Spencer ha anche aggiunto che «non c’è nessuna decisione che io possa prendere – o che, sinceramente parlando, Microsoft mi chiederebbe di prendere – che metta in rischio la sicurezza dei nostri team in favore di scadenze prossime o guadagni finanziari su un prodotto. Sono i team la cosa più importante.»

Una cosa che sicuramente Microsoft vuole evitare, è lanciare in momenti diversi su mercati diversi. Si tratta di una lezione imparata con Xbox One, racconta Phil Spencer: «ogni volta che vado in Giappone, mi ricordo che siamo arrivati con nove mesi di ritardo.»

Xbox Series X arriverà ufficialmente sul mercato alla fine del 2020 e Spencer ha ottime sensazioni sul suo potenziale, forte soprattutto di prezzo e potenza.

Fonte: IGN USA