Un iPod da 20.000 dollari | Le novità tech e social

Scopriamo a che livelli arriva il collezionismo tech, ma anche che pasticci stanno accadendo con il rinvio di Samsung Galaxy Fold

SPAZIO TECH
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 14 Maggio 2019 - 18:39

Anche questa settimana, non può mancare l’appuntamento con SpazioTech, la rubrica in cui chiacchieriamo delle ultime novità a tema tech e social di cui abbiamo parlato nella nostra apposita sezione. In evidenza una curiosità, l’iPod classico in vendita a $20.000 (perché c’è un precedente, sì), ma anche le ultime sul rinvio di Samsung Galaxy Fold e la nuova linea Google Pixel di fascia media.

ASUS Zenfone 6 sarà un telefono con slitta?

Vi ricordate i telefoni a slitta che facevano scorrere il display per svelare la tastiera? A quanto pare, potrebbero vivere una nuova giovinezza. O, almeno, questo è quanto suggerisce un leak di ASUS Zenfone 6, che dovrebbe proporre una curiosa variante ai notch e ai moduli estraibili che abbiamo visto di recente: la fotocamera frontale sarebbe infatti svelata facendo slittare in basso il display. Quest’ultimo potrebbe in realtà anche scorrere verso l’alto, rivelando altri controlli nella parte inferiore, tra cui una porta jack da 3,5mm.

asus zenfone 6 slitta

Al momento non c’è ancora la conferma ufficiale di queste indiscrezioni, ma l’idea potrebbe dare a Zenfone 6 una sua peculiarità assoluta e, perché no, potrebbe essere una valida alternativa al notch o al foro nel display ai quali ci stiamo oramai abituando.

WhatsApp lavora sulla Dark Mode

Sì, la Dark Mode di WhatsApp si farà. Basterà solo avere la pazienza di aspettare. La conferma arriva dal programma beta dell’applicazione per la messaggistica istantanea, che sta già sperimentando questa funzione: grazie a essa, già integrata in alcune  applicazioni come MessengerTwitterYouTube, potrebbe utilizzare WhatsApp senza abbagliarvi troppo, passando a un’interfaccia scura raccomandata per quando vi trovate negli ambienti bui.

Secondo quanto emerge, dovrebbe essere in sfumatura nera sia lo sfondo della chat, sia l’intestazione, tradizionalmente nera. Vedremo però quale sarà il design definitivo una volta che la funzionalità sarà estesa anche al grande pubblico.

whatsapp dark mode

Il prossimo iPhone economico cambia colore

Restiamo nel campo delle indiscrezioni per parlare anche del tanto chiacchierato iPhone con LCD da 6,1“, che secondo le voci dovrebbe andare a ereditare la fascia di mercato attualmente di iPhone XR. Dovrebbe anche ereditare, a proposito, le sue colorazioni, con una variazione per due di quelle attualmente disponibili. Se al momento il telefono è proposto in blu e corallo, in futuro questi due colori saranno rimpiazzati da verde e lavanda.

A questi, si affiancheranno i tradizionali bianco, nero, giallo e Product (RED). Rimaniamo quindi in attesa di ulteriori novità da Apple, per scoprire ulteriori dettagli su questo futuro modello-compromesso di iPhone.

iphone xr color

Un iPod da 20.000 dollari, solo per collezionisti

Se avete da parte un vecchio dispositivo che non avete mai tolto dalla scatola, non fatelo: tra qualche anno, potrebbe valere una piccola fortuna. A farcelo capire è un’asta attualmente disponibile su eBay, che ha fatto molto discutere. Un utente, infatti, sta vendendo l’originale iPod in suo possesso (del 2001, prima generazione, intonso), alla bellezza di $19.995. Perché mai proporre il prodotto a un prezzo simile? Perché, a quanto apprendiamo, una precedente asta ha già fatto lo stesso, riuscendo addirittura portarsi a casa $20.000 da qualche collezionista.

Anche l’autore di quest’asta, che propone un device che, viene legittimo domandarselo, non siamo nemmeno certi funzioni ancora, riuscirà ad arraffare una cifra simile? La risposta è nei portafogli dei collezionisti che incroceranno il suo cammino.

steve jobs ipod

La nuova fascia media di Google Pixel

Nei giorni scorsi, Google ha presentato i suoi nuovi Pixel 3a e 3a XL. I due telefoni rappresenteranno la fascia media della compagnia di Mountain View, con due corpi di dimensioni differenti e Android 9.0 Pie. Il primo monterà un display da 5,6″, il secondo uno da 6″. Le schede tecniche complete dei due smartphone sono disponibili in questa notizia, anche se possiamo dire fin da subito che, per tagliare il prezzo, sono state tagliate alcune feature, come la certificazione per la resistenza all’acqua e la ricarica wireless.

I prezzi, però, possono attirare un pubblico corposo che non punta agli high-end: si va dai 399€ del modello base ai 479€ per la sua variante XL, con la vendita già aperta sul sito ufficiale di Google.

google pixel 3a

Che confusione, sarà che pre-ordiniamo

Per il momento, il lancio clamoroso di Samsung Galaxy Fold è finito sulle prime pagine per i motivi sbagliati, fondamentalmente perché non c’è stato. Come abbiamo discusso in queste settimane, il primo smartphone pieghevole della compagnia coreana è andato incontro a qualche inconveniente in sede di recensione, motivo per cui Samsung ha deciso di rinviarne il lancio per lavorarci ulteriormente. Questo, però, ha ovviamente un impatto anche sui pre-ordini, e la cosa è particolarmente curiosa.

Anziché dare per scontato che gli utenti vogliano mantenere la loro prenotazione, infatti, Samsung annulla il pre-ordine fino a prova contraria. Chi ha prenotato il suo Fold riceverà una email che lo inviterà eventualmente a confermare la prenotazione, non a disdirla. In caso la prenotazione non venga confermata entro il limite di tempo, il pre-order sarà cancellato e nessun costo sarà addebitato sul conto corrente fornito dall’ex acquirente.

Dietro a questa scelta di Samsung, c’è il motivo che per il momento la compagnia coreana non è in grado di fornire una data d’uscita. Significa che Samsung Galaxy Fold potrebbe arrivare tra un mese come tra sei, il che potrebbe essere un ottimo motivo per i consumatori per guardarsi attorno ed eventualmente acquistare qualcos’altro, secondo la compagnia coreana. La sua scelta è sicuramente apprezzabile, in mezzo a una situazione tutt’altro che desiderabile che sta rendendo il lancio di Fold molto più complicato del previsto.

samsung galaxy fold

La questione dei pre-ordini di Samsung Galaxy Fold è diventata più spinosa nel previsto, al punto che Samsung dà per scontato che vogliate annullare il pre-ordine a meno che non specifichiate diversamente. I soldi risparmiati, potrebbero magari essere una decima parte di quello che dovreste spendere per comprare un iPod originale del 2001 ancora inscatolato, ma dopotutto decidete voi come spendere i vostri soldi dedicati ai gadget tecnologici!




TAG: iphone, samsung galaxy fold, spazio tech