News 2 min

The Last of Us Part I, il nuovo gameplay trailer ci svela performance e feature next-gen

Naughty Dog e Sony ci spiegano cosa potremo aspettarci da The Last of Us Part I.

 

Naughty Dog e Sony sono pronte a svelarci ufficialmente cosa potranno aspettarsi i fan da The Last of Us Part I, l’ambizioso remake della prima avventura di Ellie e Joel in esclusiva su PS5.

Ricordiamo infatti che il remake uscirà ufficialmente a inizio settembre (potete prenotarlo al prezzo minimo garantito su Amazon): con un nuovo gameplay trailer — che potete visualizzare in cima a questo articolo — gli sviluppatori hanno voluto non solo mostrare in azione il gioco su console next-gen, ma anche svelare quali saranno performance e feature disponibili.

Non è, molto probabilmente, una coincidenza che il reveal sia arrivato in queste ore: sulla rete si stanno infatti moltiplicando i leak dalle versioni early del gioco, incluso anche il video gameplay che mostra la scena iniziale più straziante.

Con un comunicato arrivato su PlayStation Blog, per il momento esclusivamente in lingua inglese, Sony ha inoltre confermato che The Last of Us Part I supporterà il 4K nativo a 30FPS, mentre potrà raggiungere 60FPS impostando il 4K dinamico.

Gli sviluppatori hanno inoltre confermato che saranno sfruttate tutte le funzionalità della console next-gen: il remake supporterà infatti non solo l’audio 3D, ma anche feedback aptico e adaptive trigger del controller DualSense.

Il team è stato molto chiaro nel sottolineare che The Last of Us Part I non si tratta semplicemente di un’edizione con frame rate e risoluzione migliorate, ma di una rivisitazione totale della prima avventura.

Grazie al potente hardware di PS5, Naughty Dog è stata infatti in grado di ottenere numerosi vantaggi a livello visivo, come una fisica migliorata, animazioni più realistiche e scene cinematografiche che avranno una transizione immediata al gameplay. Anche i movimenti e le animazioni degli NPC sono stati migliorati, per rendere il mondo di gioco ancora più credibile e realistico.

Ma le novità non si fermano qui: gli sviluppatori proporranno infatti non solo costumi aggiuntivi per Ellie e Joel, ma anche alcune delle feature più apprezzate di The Last of Us Part II, come le oltre 60 opzioni di accessibilità e la modalità «permadeath» per chi vuole una sfida ancora più impegnativa.

Sembra dunque che il remake PS5 sarà un vero e proprio rifacimento del capolavoro di Naughty Dog, che aveva però fatto storcere il naso a molti utenti per via del prezzo al day one: uno sviluppatore aveva difeso il titolo dalle critiche, sottolineando che si tratta del miglior progetto a cui abbia mai preso parte per la cura dei dettagli.

Ricordiamo che l’appuntamento è fissato dunque al 2 settembre: la data di lancio è stata confermata recentemente dagli stessi sviluppatori, annunciando che The Last of Us Part I è entrato ufficialmente in fase gold.