News 2 min

Take-Two ha appena completato un’acquisizione più costosa di Bethesda

Buongiorno, scusi, le avanzerebbero magari 12,7 miliardi di dollari?

È un periodo decisamente caldo per le acquisizioni nel mondo dei videogiochi: sappiamo, ad esempio, che Sony Interactive Entertainment sta portando Bungie sotto la sua egida ($3,6 miliardi), che Microsoft si è portata a casa Bethesda Softworks ($7,5 miliardi) e che lo stesso gigante di Redmond sta preparando le carte per acquisire anche Activision Blizzard (poco meno di addirittura $68,7 miliardi, che includono anche King).

E se in mezzo a tutto questo il passaggio di Crystal Dynamics ed Eidos Montreal (e Square Enix Montreal, e le loro IP) da Square Enix a Embracer Group sembra quasi una cosa di poco conto, con i suoi $300 milioni di esborso, ecco che Take-Two Interactive mette la freccia e fa il record.

Nell’attesa che diventi ufficiale il passaggio di mano di Activision Blizzard, infatti, la compagnia già proprietaria di Rockstar e di 2K ha chiuso l’acquisizione più costosa della storia dei videogiochi fino a oggi. A quale scopo? Portare a casa Zynga, una delle regine del panorama gaming mobile, per $12,7 miliardi.

Fondata nel 2011, Zynga conta sui suoi giochi 36 milioni di utenti giornalieri attivi, secondo i dati più recenti

In precedenza, sottolineano anche i colleghi del sito britannico VGC, il primato spettava all’acquisizione di Supercell da parte di Tencent – sempre nel panorama del gaming mobile –, per cui il gigante cinese aveva investito, nel 2016, $8,6 miliardi. Una cifra molto lontana dagli oltre $12 miliardi di cui si parla per Zynga, che ha dalla sua IP popolari, capillari e remunerative come Farmville.

«Siamo davvero entusiasti di completare la nostra combinazione con Zynga, che è fondamentale per far crescere in modo esponenziale le nostre entrate dal panorama mobile, il settore dell’intrattenimento interattivo dalla crescita più rapida» ha dichiarato Strauss Zelnick, CEO del gigante Take-Two, orgoglioso per l’acquisizione appena messa a segno.

Sarà sicuramente interessante vedere non solo come Take-Two deciderà di gestire le proprietà intellettuali e i successi di Zynga, che diventeranno i suoi, ma anche se e come approfitterà del know-how nel panorama mobile della sua prossima divisione per adattare in modi nuovi e inediti anche altri suoi franchise popolarissimi – come Grand Theft Auto, Borderlands o NBA 2K (di cui trovate il più recente episodio su Amazon).

Non ci sono dubbi che, con un esborso da oltre $12 miliardi, Take-Two abbia ben chiaro in mente in che modo trarre vantaggio dai successi e dai talenti di Zynga. Attendiamo, quindi, di vedere quali saranno le prossime mosse delle due compagnie, pronte ad agire insieme verso obiettivi condivisi.