News 2 min

Spider-Man su PS5 diventa ancora più next-gen

L'Arrampicamuri si rifà il trucco.

Spider-Man Remastered ha ricevuto un nuovo aggiornamento che aggiunge il supporto per il Variable Refresh Rate (noto anche come VRR) e i display a 120Hz.

Il videogioco dedicato all’Amichevole Spider-Man di Quartiere (che trovate anche su Amazon a prezzo davvero molto interessante) torna quindi a far parlare di sé.

Se Insomniac aveva confermato che su PS4 non sarebbero più arrivati aggiornamenti a causa di un’ottimizzazione diventata sempre più ostica, a quanto pare per l’utenza PS5 non sarà così.

Con un comunicato rilasciato sul proprio blog ufficiale, Sony ha confermato che la popolare console di ultima generazione accoglierà presto il VRR, tanto che Spider-Man sarà uno dei giochi a beneficiarne.

Come riportato anche da VGC, la versione 1.007 del gioco aggiunge infatti una nuova modalità di visualizzazione a 120Hz, che è progettata solo per i display che supportano questa frequenza di aggiornamento.

Attenzione, però: 120Hz non significa 120 fotogrammi al secondo, bensì semplicemente che lo schermo viene aggiornato 120 volte al secondo.

Questo può portare in ogni caso ad un aumento del frame rate e ad una riduzione della latenza di input,.

Insomniac ha reso noto che se i giocatori abilitano i 120Hz nelle impostazioni di sistema principali della loro PS5 e poi lo abilitano nel gioco, l’input lag sarà ridotto e la modalità Fidelity vedrà un aumento del frame rate da 30fps a 40fps.

Quando la modalità di visualizzazione a 120Hz è spenta, il VRR aumenta leggermente la risoluzione dinamica, mentre se i 120Hz sono attivi, il frame rate è sbloccato e varia in base al gameplay, con il VRR utilizzato per mantenere stabile il tutto.

Per coloro che non hanno il supporto VRR o 120Hz sul loro display, l’unica aggiunta che la versione 1.007 include sono miglioramenti alla qualità del ray-tracing, specie negli scenari a bassa risoluzione dinamica.

Restando in tema, avete letto che uno sviluppatore del mitico gioco di Spider-Man del 2000 ha ammesso di essere ‘assolutamente pronto’ a lavorare su un remaster del classico?

Ma non solo: il secondo capitolo di Marvel’s Spider-Man dovrebbe introdurre anche la celebre tuta simbionte: un bug potrebbe aver svelato quale sarà il look.