News 2 min

Silent Hill 2 Remake sarà «terrificante» e senza alcun caricamento: ecco tutti i dettagli

Konami svela tante novità interessanti per Silent Hill 2 Remake, come l'assenza totale di schermate di caricamento.

Dopo numerosi mesi carichi di indiscrezioni, l’ultimo evento di Konami ha finalmente confermato un annuncio nell’aria da molto tempo: il remake di Silent Hill 2 sviluppato da Bloober Team è ufficialmente pronto a diventare realtà.

L’ambizioso rifacimento del secondo capitolo (che potete riscoprire nella HD Collection, disponibile su Amazon) intende sfruttare pienamente il potenziale della next-gen, soprattutto grazie a feature che consentiranno un’esperienza senza pari, stando a quanto riferito dal team di sviluppo.

In una nota rilasciata al PlayStation Blog ufficiale, grazie al quale abbiamo anche appreso l’esistenza di ulteriori giochi in sviluppo, il publisher ha infatti confermato che grazie all’SSD sarà possibile cancellare una volta e per tutte le fastidiose schermate di caricamento in città.

Dopo aver potuto dunque assistere al primo trailer e ai primi dettagli ufficiali, il team ha voluto condividere anche ulteriori novità su ciò che potremo aspettarci da un punto di vista tecnico, con miglioramenti che ci consentiranno di lasciarci terrorizzare da Silent Hill 2 Remake.

Grazie alla nuova tecnologia di archiviazione SSD, sarà dunque possibile esplorare tutta la città senza visualizzare alcun caricamento: secondo il team di sviluppo questo permetterà di portare «una ventata d’aria fresca» al gameplay e rendere giustizia al capitolo originale, conquistando sia fan di vecchia data che nuovi.

L’esperienza verrà poi resa ancora più terrificante grazie all’implementazione dell’Audio 3D, grazie al quale i giocatori riusciranno sempre a determinare con certezza da dove proviene un suono. Bloober Team ha poi annunciato di avere in mente tante novità per l’implementazione del feedback aptico e trigger adattivi di DualSense, non volendo però rovinarci la sorpresa.

Anche il comparto tecnico vedrà notevoli miglioramenti, grazie all’implementazione dell’Unreal Engine 5 e delle sue relative tecnologie Lumen e Nanite, che consentiranno di offrire un’illuminazione globale molto più realistica, che cambia in base alle scene, e la creazione di mondi incredibilmente dettagliati.

Ricordiamo che al momento non è stata svelata una data di lancio definitiva, ma sappiamo che per i primi 12 mesi sarà un’esclusiva PS5 e PC, per poi arrivare anche su altre piattaforme. Se siete curiosi di scoprire tutti gli annunci dell’ultimo evento di Konami, vi abbiamo riepilogato tutte le novità e i trailer della Silent Hill Transmission nel nostro recap.