News 2 min

Se non altro, anche senza E3 quest’estate vedremo tantissimi gameplay

Parola di Geoff Keighley.

Il 2022 è un anno piuttosto strano, per i videogiochi. Dopo i problemi più acuti legati allo sviluppare titoli durante la pandemia, abbiamo assistito a un primo trimestre di puri fuochi d’artificio, dove tantissime produzioni – complice la chiusura dell’anno fiscale per le compagnie in Giappone – si sono concentrate nell’arco di poche settimane, accalcandosi tra febbraio e marzo.

Da lì, la calma. I grandi nomi si sono fatti attendere e anche alcuni dei giochi più chiacchierati per i prossimi mesi, come StarfieldRedfall, attesi rispettivamente a novembre e per l’estate, sono stati invece rinviati da Bethesda al prossimo anno.

Il risultato è una seconda metà del 2022 che dovrà accogliere ancora tantissimi giochi dalla finestra di lancio generica (come A Plague Tale: Requiem), e far vedere più da vicino quelli già calendarizzati – come ad esempio Forspoken (che, se siete fiduciosi, potete prenotare su Amazon).

Forspoken sarà uno dei protagonisti della Summer Game Fest?

Secondo Geoff Keighley, la sua Summer Game Fest sarà l’occasione giusta per farlo. Attraverso il suo profilo Twitter, l’organizzatore della kermesse estiva che farà da contenitore delle varie conferenze da giugno ad agosto, con buona pace dell’E3, assicura che sarà uno spazio dove vedremo anche il gameplay dei videogiochi e non solo dei trailer promozionali montati per l’occasione.

Sappiamo infatti che, molto spesso, le conferenze corrono il rischio di essere delle carrellate di trailer in CG che mostrano poco di come funzionino davvero i giochi. Secondo Keighley, non sarà il caso dell’evento del 9 giugno:

«Sono particolarmente felice di quanto gameplay puro mostreremo alla Summer Game Fest del 9 giugno. Ci sono tanti trailer, ma anche delle sequenze di gameplay davvero grandiose!».

Con l’espressione «gameplay puro» Keighley si riferisce a sequenze registrate direttamente in-game e mostrate al pubblico, senza che si tratti quindi di trailer gameplay, dove le meccaniche vengono mostrate con tagli precisi e per pochi minuti.

Sulle nostre pagine vi abbiamo già proposto il calendario completo delle conferenze fin qui annunciate per tutta l’estate: se volete segnare le date per non perderle, potete consultarlo – sempre aggiornato – a questo indirizzo.

Vale la pena ricordare che, anche se avrà una sua conferenza iniziale, la Summer Game Fest in realtà si estenderà per tutta l’estate, fino alla Gamescom di fine agosto. Aspettiamoci, quindi, anche tanti piccoli eventi sparsi, dove scoprire novità sui videogiochi in arrivo.

Tra i giochi in uscita nel 2022, abbiamo già fatto il punto su tutto quello che sappiamo su A Plague Tale: Requiem, che porterà avanti le vicende di Hugo e Amicia. Inoltre, trovate anche il nostro articolo dedicato a Forspoken. Vedremo, ora, se proprio loro due saranno tra i protagonisti dei gameplay che vedremo alla Summer Game Fest.