News 2 min

Starfield è stato rinviato: salta l’uscita nel 2022

Niente da fare per l'RPG sci-fi di Bethesda.

Bethesda ha annunciato che due dei suoi prossimi giochi, Starfield e Redfall, sono stati rinviati al 2023.

Starfield era originariamente atteso in uscita l’11 novembre per PC e Xbox Series X|S, mentre la data di lancio di Redfall non era ancora stata stabilita (genericamente durante l’estate).

«Abbiamo deciso di ritardare i lanci di Redfall e Starfield», si legge in un comunicato rilasciato sui social nei canali ufficiali del publisher di Skyrim (che trovate su Amazon a prezzo davvero basso) .

«I team di Arkane Austin e Bethesda Game Studios hanno ambizioni incredibili per i loro giochi e vogliamo assicurarci che riceviate le versioni migliori e più curate dei loro giochi», prosegue il messaggio.

E ancora, «vogliamo ringraziare tutti per il loro entusiasmo verso i due giochi. Questa energia è una parte enorme di ciò che ispira tutti noi ogni giorno e che guida la nostra stessa creatività».

Infine, «Non vediamo l’ora di condividere con voi una prima immersione profonda nel gameplay di Redfall e Starfield. Grazie per il vostro supporto.» 

Poco sotto, il tweet con il messaggio originale rilasciato poco fa da Bethesda.

Per quanto riguarda Starfield, si tratta sicuramente di un’opera sci-fi molto ambiziosa, che promette anche la massima libertà possibile ai giocatori: a tal proposito, è normale che gli sviluppatori abbiano deciso di prendersi del tempo extra per migliorare quanto più possibile la qualità del gioco finale (senza rilasciare quindi un prodotto incompleto).

Del resto, i dettagli riguardanti la grafica confermerebbero quanto precedentemente svelato dagli sviluppatori: Starfield deve essere spaziale, ma realistico e bellissimo da guardare.

L’unica cosa che ci rassicura è che sia Starfield che Redfall potrebbero mostrarsi in occasione dell’Xbox & Bethesda Games Showcase, l’evento che avrà luogo domenica 12 giugno, alle 19:00 ora italiana (ovviamente, su SpazioGames lo seguiremo in diretta). Solo allora potremo dare – forse – una prima occhiata ai due giochi in movimento, sperando anche in una nuova data di uscita ufficiale.