News 2 min

Resident Evil 4 batte ancora molti giochi moderni: video svela il perché

Un video mostra un dettaglio di Resident Evil 4 che lo rende ancora oggi superiore a tanti giochi usciti negli scorsi anni.

Resident Evil 4 è sicuramente uno dei titoli più apprezzati del franchise tra i videogiocatori, che ha rivoluzionato la saga survival horror e mostrando una cura impressionante per i particolari da parte di Capcom.

Il quarto capitolo della serie ha infatti impressionato con ritmi di gioco molto più elevati rispetto a quanto i fan erano abituati, incentivando ancora di più l’azione grazie alla velocità del personaggio ed alla possibilità di difendersi dai nemici in più modi.

Capcom stessa è consapevole di quanto i fan siano rimasti affezionati a Resident Evil 4, motivo per cui ha deciso di annunciarne un remake in VR, di cui abbiamo già visto un video gameplay che lo mostra in azione.

Gli stessi sviluppatori di Resident Evil Village, l’ottavo capitolo in uscita questa settimana, non hanno mai nascosto di aver tratto forte ispirazione dal quarto titolo del franchise per realizzare l’ultimo gioco.

Resident Evil 4 uscì nel lontano 2005, ma c’è un dettaglio in particolare che ancora oggi è particolarmente impressionante e la cui cura batte ancora oggi molti dei giochi usciti negli ultimi anni.

La ricarica delle armi di Resident Evil 4 è ancora oggi incredibilmente curata.

Come sottolineato dallo youtuber HorrorScoped, gli sviluppatori del quarto capitolo della serie hanno infatti attenzionato in maniera impressionante la ricarica delle armi, che appare ancora oggi incredibilmente realistica e metodica.

Durante una normale partita è difficile però riuscire ad apprezzarne i dettagli, dato che la telecamera è posizionata alle spalle del protagonista Leon, motivo per cui il video pubblicato dallo youtuber riesce a farcela ammirare da una nuova angolazione:

 

In particolar modo, HorrorScoped sottolinea come osservare la ricarica del fucile di Resident Evil 4 sia soddisfacente da osservare, in quanto è resa evidente la difficoltà di infilare le cartucce al suo interno e viene mostrato al giocatore quanto l’arma abbia un certo peso e sia ingombrante.

Ovviamente si tratta di una ricarica particolarmente lenta ed in grado di creare ansia ai giocatori che hanno bisogno di munizioni per respingere le ondate di nemici, ma in fondo l’effetto voluto dagli sviluppatori era anche questo.

Il remake in VR certamente servirà a fare apprezzare ad una nuova generazione di giocatori anche questo piccolo dettaglio, con una prospettiva in grado di aumentare ancora di più l’immersione ed il realismo.

In fondo, come disse il memorabile mercante, citato anche all’interno di Resident Evil Village, in un’arma non conta solamente sparare, ma anche saper ricaricarla.

I giocatori stanno ormai iniziando a contare le ore che li separa dall’ottavo capitolo della serie, che non è solamente ispirato da Resident Evil 4, ma lo omaggia durante i primi minuti di gioco.

Se volete preordinare il nuovo capitolo della serie al miglior prezzo consigliato, potrete farlo direttamente sulla pagina Amazon di Resident Evil Village.