News 2 min

PS Plus non funziona, Microsoft consiglia: “dovete regalare le esclusive”

PS Plus sta facendo fatica a mantenere i suoi abbonati, e dopo l'acquisizione Activision Blizzard c'è ancora più pericolo in vista.

PS Plus non sta vivendo il suo momento di vita migliore e, nel confronto con Xbox Game Pass, ne esce per il momento sconfitta.

Il servizio in abbonamento di Microsoft, a cui potete abbonarvi anche tramite Amazon, è infatti sempre più seguito ed apprezzato.

Nonostante perda regolarmente dei giochi gratis, in un turnover continuo che si porta via anche un Final Fantasy.

Negli ultimi mesi è stato infatti svelato che PS Plus, anche dopo il restyling, non è affatto un successo perché ha perso moltissimi utenti.

E nel bailamme della lotta PlayStation-Xbox per l’acquisizione di Activision Blizzard, è Microsoft a mettere benzina sul fuoco dando un consiglio a Sony.

Come riporta VG247, infatti, la casa di Redmond ha fatto una sua valutazione per quanto riguarda il rendimento di PS Plus.

Nelle periodiche dichiarazioni che Sony e Microsoft fanno agli enti regolatori sulla vicenda dell’acquisizione, è quest’ultima a dare una stoccata involontaria fornendo un suggerimento.

In risposta a Sony che affermava che i 29 milioni di abbonati di Xbox Game Pass significassero meno dei suoi 47.3 milioni di abbonati PS Plus, Microsoft ha suggerito a PlayStation di cambiare posizione sulle aggiunte di giochi gratis.

L’abbonamento di Xbox offre, infatti, tutte le sue esclusive al lancio, ma questa pratica non è al momento nei piani di Sony. In risposta alla preoccupazione della casa nipponica di essere vittima di monopolio, Microsoft ha semplicemente suggerito di regalare giochi.

Ecco il passaggio in questione:

«Inoltre, anche se Microsoft riuscisse a far crescere Game Pass con l’aggiunta di Call of Duty, la CMA dovrebbe anche accertarsi che Sony non possa rispondere attraverso investimenti o miglioramenti nel suo servizio. È chiaro che Sony ha una gamma di opzioni per mantenere o migliorare la posizione competitiva di PlayStation Plus. Come minimo, Sony potrebbe includere ulteriori pubblicazioni proprietarie e di terze parti in PlayStation Plus nel giorno e nella data di pubblicazione. Le esclusive first party di Sony non attualmente incluse in PlayStation Plus includono titoli di spicco come The Last of Us, God of War, Spiderman e Final Fantasy VII Remake. L’inclusione di tali titoli sarebbe vantaggiosa per i giocatori.»

Una dichiarazione che fa coppia, in maniera piuttosto opportuna, con l’ammissione di inferiorità di Microsoft stessa nei confronti di Sony, relativamente alle esclusive.

In ogni caso PlayStation Plus continua ad offrire giochi gratis, anche se non al day one: ecco quelli di dicembre 2022.