News 2 min

Phil Spencer vuole superare Sony e Tencent, arriveranno altre acquisizioni

Il mercato dei videogiochi è molto competitivo, e Phil Spencer ha dichiarato che ci saranno altre acquisizioni per Xbox in futuro.

Se siete videogiocatori molto attenti avrete visto che, ultimamente, le acquisizioni da parte delle grandi aziende cominciano ad aumentare, e Phil Spencer ha commentato il momento storico di recente.

Il boss di Xbox che sta guidando la generazione, con le nuove console che potete trovare su Amazon, è sempre molto disponibile nel dare la sua visione delle cose.

Proprio riguardo le console, Phil Spencer ha fatto una sua previsione riguardo la reperibilità delle console durante il periodo natalizio, ma non ci sono buone notizie.

E, sempre nelle ultime ore, il boss di Xbox ha anche lasciato intendere il ritorno di uno dei giochi più chiacchierati di sempre. Sì, proprio quel gioco con i draghi

Il mondo dei videogiochi si sta allargando notevolmente, e sempre più aziende stanno mettendo le loro mani sulle aziende più importanti.

Questo Phil Spencer lo sa bene considerando che quella Xbox-Activision è una delle manovre più importanti di sempre e, con poca sorpresa, non sarà affatto l’ultima.

Come riporta PC Gamer, infatti, Spencer ha detto che l’obiettivo di Microsoft è riuscire a tallonare Sony e Tencent, che sono tra i player più forti del settore.

Sony ha acquisito Bungie, giusto per citare un esempio, mentre Tencent è da anni all’attacco di Ubisoft e, recentemente, il publisher francofono ha confermato la scalata del colosso cinese.

In una recente intervista, Phil Spencer ha dato la sua visione del mondo dei videogiochi dal punto di vista finanziario, spiegando le intenzioni future di Microsoft:

«Questo è un mercato così competitivo, non credo che possiamo mettere in pausa nulla. Tencent è la più grande azienda di giochi del pianeta oggi e continua a investire pesantemente in contenuti di gioco e creatori di giochi. Sony è un’azienda più grande di quella che siamo oggi nei giochi e continuano a investire. […] Ci sforziamo di essere un attore importante. Vogliamo fornire ottimi contenuti per i nostri giocatori e rimarremo attivi.»

Nonostante le tante acquisizioni nel corso degli ultimi anni, Microsoft sembra quindi non avere intenzione di rimanere ferma com’è.

Anche se l’ultima, quella relativa ad Activision-Blizzard, è stata fin da subito nel mirino degli enti regolatori ed effettivamente sembra che stia rischiando di non andare in porto.

C’è in ballo, quindi, anche il futuro di brand come Call of Duty, che sembra continueranno ad uscire anche su PlayStation in ogni caso.