News 2 min

Perché Sony ha chiuso PlayStation Store su PSP, PS3 e PS Vita

Notizie riguardo alla chiusura di Playstation Store per le console old-gen.

La settimana scorsa è stata annunciata l’imminente chiusura di PlayStation Store per alcune console old-gen.

La notizia è ormai di pubblico dominio: a partire dal 2 luglio lo store digitale di PS3 e PSP non sarà più disponibile, mentre quello di PS Vita rimarrà attivo fino al 27 agosto.

Nei giorni scorsi si è alzato un vero e proprio polverone causato da alcuni fastidiosi errori riscontrati da un gran numero di utenti al momento del download.

Nonostante Sony abbia dichiarato che entro le date prestabilite sarà sempre possibile effettuare nuovi acquisti o scaricare un gioco comprato in precedenza, la questione non sembra essere così semplice.

La comparsa di due errori specifici (80029509 e 80029721) ha generato il panico tra gli utenti PS3, che a distanza di una settimana non riescono ancora a effettuare nessun tipo di download sullo store.

La casa giapponese non ha ancora condiviso alcuna dichiarazione riguardo alle cause della comparsa degli errori, né circa il motivo della chiusura improvvisa dei negozi digitali delle tre console della vecchia generazione.

Per quanto riguarda invece PS Vita, sono emerse nuove notizie durante un AMA di Reddit, durante il quale un ex dipendente di Sony anonimo avrebbe rivelato alcuni dettagli interessanti.

In questo frangente, l’ex dipendente ha dichiarato che la vecchia console è stata considerata guasta fin dalla sua uscita e che l’imminente chiusura del suo store online si riduce principalmente ai problemi e ai costi legati alla manutenzione.

La fonte anonima ha rivelato:

«I sistemi di pagamento richiedono molta manutenzione tecnica e i sistemi ormai obsoleti danno adito a svariati attacchi nei confronti delle informazioni sensibili».

Con queste affermazioni, l’ex dipendente ha spiegato una volta per tutte i motivi dietro la chiusura del PlayStation Store di PS3, PSP e PS Vita, anche se le sue dichiarazioni non possono essere verificate.

E, a proposito di PS Vita, durante lo stesso AMA la fonte ha rivelato perché PS Vita avesse utilizzato un formato proprietario per le memory card nonostante fosse tanto costoso.

Poche settimane fa, era inoltre uscita la notizia secondo molti sviluppatori non sarebbero stati informati dei piani della casa giapponese per tempo.

Secondo quanto dicono i giocatori, i problemi dei download non sono ancora stati risolti e gli utenti continuano a sperare di riuscire ad mettere le mani sui titoli comprati in precedenza o di effettuare compere dell’ultimo momento prima della chiusura.

Volete ricaricare il vostro portafoglio PlayStation? Potete acquistare una scheda con credito per PlayStation Store su Amazon.