News 2 min

Perché Crisis Core Reunion non è un remake? Square Enix fa chiarezza

Il progetto di Crisis Core Final Fantasy VII Reunion è andato a mescolare le carte in tavola di Square Enix, ma non sarà un remake.

Tutto il progetto legato al settimo capitolo della fantasia finale ha fatto molto discutere, e in mezzo a questa nuova saga ci sarà anche Crisis Core Reunion: Final Fantasy VII, una riproposizione del prequel del titolo.

La storia di Zack si ricollega anche al Remake ora, che potete trovare su Amazon, andando a ricostruire tutto il filone narrativo.

Il rimaneggiamento del prequel sarà relativo anche al gameplay che, per essere coerente con la storia principale, verrà modificato pesantamente.

Crisis Core Reunion sarà un titolo differente dal remake di Final Fantasy VII, talmente tanto che addirittura prenderà le distanze da esso.

Una distanza che il titolo si prende da Final Fantasy VII Remake anche per il fatto che, nonostante le differenze a livello grafico, non sarà effettivamente un remake.

C’è stata un po’ di confusione, comprensibilmente, riguardo Crisis Core Reunion: Final Fantasy VII, per via del fatto che la stessa Square Enix non è stata subito chiara.

Lo è ora, in compenso, perché come riporta Nintendo Everything, il team di sviluppo ha spiegato perché il progetto non può essere definito un remake.

Il produttore esecutivo Yoshinori Kitase ha fornito un approfondimento sul perché Square Enix ha deciso di rendere Crisis Core Reunion una remaster:

«Con il tipo di tabella di marcia che stiamo immaginando, abbiamo ritenuto che mantenere quei tre titoli principali in uscita a un buon ritmo, senza estendere eccessivamente l’intero progetto e far aspettare i giocatori, rimasterizzare Crisis Core sia stato il modo migliore per farlo. In questo modo possiamo garantire che i remake di Final Fantasy VII siano disponibili per i giocatori in modo tempestivo, ma saremo anche in grado di fornire la remaster di Crisis Core nel periodo tra Final Fantasy VII Remake e Final Fantasy VII Rebirth.»

Si tratta, quindi, di un modo per non far uscire troppo tardi la produzione. La quale sarà molto fedele all’originale per quanto riguarda la storia: ecco il confronto.

In ogni caso i fan hanno apprezzato l’annuncio di Crisis Core Reunion: Final Fantasy VII, talmente tanto da averlo omaggiato con delle opere d’arte.

A questo proposito, se per caso avete la PSP in edizione limitata dedicata a questo titolo, date un’occhiata a quanto vale adesso.