Il "Super Gioco" di SEGA potrebbe essere un picchiaduro

SEGA si prepara ad annunciare il suo "Super Gioco" ai The Game Awards 2023 mandando misteriose lettere ai content creator di giochi picchiaduro.

Immagine di Il "Super Gioco" di SEGA potrebbe essere un picchiaduro
Avatar

a cura di Francesco Corica

Staff Writer

Mancano ormai pochi giorni all'inizio ufficiale di The Game Awards 2023, lo show condotto da Geoff Keighley che ci permetterà non solo di scoprire tutti i migliori giochi dell'anno, ma offrirà anche un primo importante sguardo sulle release videoludiche più importanti.

Per il momento non sono arrivate parecchie conferme ufficiali al riguardo, ma sappiamo che ci sono molti partner pronti a fare grandi reveal: Xbox ha già anticipato «annunci importanti», ma anche SEGA ha anticipato che svelerà una volta per tutte il suo misterioso "Super Gioco" in sviluppo da qualche tempo.

Sappiamo soltanto che sarà un gioco molto ambizioso, al punto da essere stato paragonato a una sorta di MultiVersus proprietariocon un finale migliore, possibilmente.

E forse non ci siamo andati troppo lontano, perché SEGA ha iniziato a mandare misteriose letterine per anticipare questo grande annuncio proprio ai content creator esperti di picchiaduro, riaccendendo dunque l'entusiasmo della community.

Le ipotesi più quotate sono dunque una sorta di "SEGA All-Star" con una produzione che includa principalmente personaggi proprietari, con ovviamente Sonic e compagni in testa (trovate Sonic Superstars su Amazon) oppure, forse più clamorosamente, addirittura un ritorno della saga Virtua Fighter.

Nella lettera si fa infatti riferimento allo slogan "New Era, New Energy", ovvero "Nuova Era, Nuova Energia": più facile pensare a una nuova IP o un reboot di una saga. Ma la scelta dei content creator fa pensare che potrebbe essere un gioco di lotta.

Non ci resta che attendere l'appuntamento del 7 dicembre con i The Game Awards 2023 per scoprire che cosa potremo davvero aspettarci: vi terremo prontamente informati non appena avremo ulteriori novità in merito.

Nel frattempo, ricordiamo che il giornalista Jeff Grubb aveva già anticipato che dovremmo vedere tante nuove IP in azione: chissà che il "Super Gioco" non sia una di queste.