News 2 min

Microsoft, Satya Nadella punta a nuovi studi di sviluppo: quali?

Le mire espansionistiche della Casa di Redmond non sono finite?

L’acquisizione di ZeniMax Media/Bethesda da parte di Microsoft, resa pubblica durante la giornata di ieri, è stata senza dubbio una notizia che ha scosso l’industry sin nelle fondamenta, e che darà i suoi frutti solo nei prossimi mesi.

A quanto pare, però, voci insistenti danno quasi per certo il fatto che la Casa di Redmond possa non aver finito con le acquisizioni di un certo peso.

Un'immagine degli accessori Xbox.

Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha infatti spiegato al portale CNET che la spesa di 10 miliardi di dollari per acquistare studi di sviluppo sarà la “chiave di volta” della strategia di marketing della compagnia da ora sino ai prossimi 10 anni.

Nardella ha infatti precisato che Microsoft «non può svegliarsi un giorno e dire ‘creiamo uno studio di sviluppo’», cosa questa che spingerebbe il Colosso di Redmond a nuove acquisizioni in futuro.

Satya Nadella (via Wikipedia).

«Il contenuto è solo l’ingrediente principale della nostra piattaforma su cui continuiamo a investire», ha invece detto il boss di Xbox Phil Spencer nella stessa intervista. «Questo raddoppia le dimensioni della nostra organizzazione creativa», ha poi aggiunto Spencer.

Investire nei giochi e negli studi di sviluppo starebbe a significare ingranare la quinta grazie all’Xbox Game Pass, una piattaforma che sta diventando una vera e propria gallina dalle uova d’oro per Microsoft. Non sorprende quindi la volontà della compagnia di far crescere la piattaforma, investendo in contenuti sempre nuovi e – soprattutto – esclusivi.

Bethesda, Obsidian e Mojang potrebbero quindi essere solo la punta dell’iceberg, nonostante al momento non vi sia nulla di certo. C’è da dire che una recente voce di corridoio vede Microsoft interessata a SEGA/Atlus, per via di un paio di tweet a detta di molti piuttosto sospetti. Sarà davvero così? Al momento non ci è dato sapere.

Ricordiamo che il cosiddetto “affare ZeniMax” è costato la cifra di ben 7.5 miliardi di dollari, assicurando l’acquisizione a pacchetto di Bethesda Game Studios, id Software, ZeniMax Online Studios, Arkane Studios, MachineGames, Tango Gameworks, Alpha Dog e Roundhouse Studios.

Avete già letto anche che il papà di DOOM, John Carmack, potrebbe tornare sulle scene proprio a seguito dell’accordo tra Microsoft e ZeniMax?

Recuperate subito Skyrim Special Edition per PS4 ad un prezzo davvero bassissimo se avete voglia di avvicinarvi a una saga Bethesda amata da generazioni!