News 2 min

Metal Gear Solid 3 Remake sarebbe realtà, torna anche Silent Hill

Il futuro di Konami sembra essere roseo.

Aggiornamento, ore 16.51

Anche la testata Eurogamer.net, nota a sua volta per le sue anticipazioni, ha affermato di aver appreso da sue fonti di lavori in corso per un remake di Metal Gear Solid 3.

Nell’articolo del sito britannico leggiamo:

Nonostante l’amaro divorzio tra il creatore di Metal Gear Solid, Hideo Kojima, e la seguente mossa in direzione delle macchine da pachinko, fonti di Eurogamer suggeriscono che il publisher abbiano rimuginato già da qualche tempo su una nuova versione di Metal Gear Solid 3.

Al momento, Konami non ha offerto commenti ufficiali alla notizia.

Originale

Senza alcun preavviso, Andy Robinson di VGC ha tenuto una live a sorpresa durante la quale ha deciso di rivelare in anteprima assoluta le prime informazioni sul nuovo Metal Gear Solid e altri progetti legati al marchio Konami.

Il publisher giapponese avrebbe infatti intenzione di far rivivere le avventure di Snake, assieme a nuovi Castlevania e Silent Hill da rilasciare nel prossimo futuro.

Il “nuovo” Metal Gear sarebbe in lavorazione in uno studio di sviluppo cinese e con molta probabilità si tratterà di un remake di Metal Gear Solid 3 Snake Eater, uno dei capitoli più amati dell’epoca a 128-bit.

A seguito di una ristrutturazione delle divisioni di sviluppo dei giochi dell’azienda all’inizio di quest’anno, Konami sarebbe ora concentrata nel riportare i suoi più grandi marchi nel posto che meritano all’interno del mercato.

Il primo di questi titoli sarà un nuovo capitolo della saga Castlevania, che le fonti hanno descritto come una “rivisitazione” della serie attualmente in sviluppo internamente in Giappone, con il supporto di studi esterni locali.

Facendo inoltre cadere le voci che vogliono Bluepoint al lavoro su un remake di Metal Gear Solid, sembra invece che il gioco sia effettivamente in lavorazione ma in uno studio esterno con sede a Singapore. Dovrebbe trattarsi del team Virtuos, che ha lavorato a giochi come Horizon: Zero Dawn e porting come Dark SoulsThe Outer Worlds, oltre che ad altre produzioni come Devil May Cry 5.

Questo remake è attualmente in una fase di sviluppo iniziale e più fonti hanno suggerito che sarebbe incentrato proprio su Snake Eater, piuttosto che sull’originale MGS uscito su PSOne.

Interpellato in merito, il collega di VGC ha spiegato che «al momento non è chiaro» se si tratti di un remake realizzato completamente da zero, o più di una bella rimasterizzazione del gioco partendo dall’uscita su PS2. Ha affermato, però, di aspettarsi «una via di mezzo» tra le due cose.

Ma non solo: Konami intenderebbe anche rilasciare le remaster dei capitoli originali di Metal Gear Solid per le console di attuale generazione, prima di presentare al mondo il progetto più grande.

Konami starebbe inoltre cercando un endorsement da Hideo Kojima, come accadde con The Twin Snakes su Nintendo GameCube, ma a quanto pare il papà di Snake non sarebbe assolutamente coinvolto in questo nuovo progetto.

Infine, sembra che vari capitoli di Silent Hill sarebbero attualmente in sviluppo presso alcuni studi esterni, come del resto già accennato proprio da VGC durante lo scorso febbraio.

Uno di questi progetti è stato affidato ad un importante sviluppatore giapponese durante i primi mesi del 2021, tanto che Konami dovrebbe mostrare pubblicamente i suoi progetti (incluso il ritorno della sua saga horror) durante i principali show del prossimo anno.

Ricordiamo che il colosso nipponico ha infatti saltato l’E3 di quest’anno a causa di problemi di “tempistica”, oltre ai rallentamenti dovuti all’emergenza sanitaria mondiale.

Se volete procurarvi un “vero” capolavoro di Hideo Kojima, potete acquistare Death Stranding su PC anche in una fantastica steelbook a prezzo davvero speciale.