News 2 min

League of Legends aumenta i prezzi delle microtransazioni, ma c’è un motivo

Riot Games ha dichiarato che, nel prossimo futuro, le microtransazioni di League of Legends subiranno un rincaro per tutti.

League of Legends è probabilmente il free to play più famoso del mondo, e redditizio anche, per via delle microtransazioni interne.

Per altro il franchise si è espanso moltissimo, grazie a vari titoli ambientati tutti nel mondo di Runeterra (il cui manuale trovate su Amazon), e che hanno contribuito a far conoscere League of Legends ad un nuovo pubblico.

Soprattutto con prodotti come Arcane, la serie Netflix ispirata a League of Legends il cui successo ha portato Riot Games a considerare l’acquisizione dello studio di animazione che l’ha creato.

E che spingerà, probabilmente, Riot Games a sviluppare altri show dedicati ad altri franchise dell’azienda.

Ma, prima di tutto, League of Legends è un MOBA famosissimo, tra i giochi online più giocati di sempre. Caratterizzato, come ogni free to play, da microtransazioni.

Tra skin e contenuti cosmetici di ogni tipo, su cui Riot Games investe sempre moltissimo, i giocatori di LoL hanno investito moltissimi soldi nel gioco.

Non si tratta, ovviamente, di meccaniche pay to win, ma di contenuti del tutto estetici che puntano sulla vanità dei giocatori che, si sa, a volte è fortissima.

Nonostante ciò, come riporta The Gamer, pare che Riot Games abbia intenzione di aumentare i prezzi di tutti i contenuti dello shop interno.

Il prezzo della valuta di gioco, i Riot Points (RP) e le monete TFT di Team Fight Tactics, aumenterà del 10% in tutto il mondo.

E il motivo è legato alla situazione globale, a quanto pare, come afferma l’azienda:

«Sebbene le nostre revisioni annuali dei prezzi spesso portino a cambiamenti solo in una manciata di regioni, l’analisi di quest’anno ha identificato cambiamenti economici su scala globale, da cui l’impatto mondiale.»

L’inflazione mondiale, le fluttuazioni delle valute, altri aumenti di costi e il mantenere un prezzo equo tra tutte le regioni in cui League of Legends è presente, sono tra i motivi per cui Riot Games ha deciso di applicare questo aumento.

Le modifiche ai prezzi saranno anticipate da alcuni periodi in cui i giocatori potranno approfittare di bonus per gli RP e le monete TFT, dal 14 al 31 luglio, così da rendere l’aumento più appetibile per i fan.

Brutte notizie per chi era solito abbellire il proprio account con i contenuti cosmetici presenti nel gioco. Così come per chi aspettava l’MMO, che a quanto pare verrà abbandonato.

I fan di LoL si potranno rifare con le skin presenti in Fortnite, visto che i due giochi hanno avuto un crossover tempo fa.