News 2 min

L’annuncio del nuovo gioco di Kojima potrebbe avere una data

Durante la Summer Game Fest vedremo il presunto Death Stranding 2?

Il 17 maggio scorso, l’attore Norman Reedus sembra essersi lasciato sfuggire che è in lavorazione un sequel di Death Stranding, l’ultima opera di Hideo Kojima.

Nonostante il gioco (che potete acquistare su Amazon a prezzo conveniente) abbia spaccato in due la community, l’hype verso il nuovo annuncio è alle stelle.

Reedus, non appena gli è stato chiesto di Death Stranding, ha infatti risposto di aver ‘appena iniziato il secondo’, cosa questa che lascia ben poco spazio all’immaginazione.

Ora, dopo esserci chiesti se abbiamo davvero bisogno di un Death Stranding 2, una recente foto di Kojima con Geoff Keighley suggerisce che un annuncio ufficiale potrebbe essere davvero imminente.

Stando a quanto riportato anche da The Gamer, il reveal del prossimo titolo di Hideo Kojima potrebbe essere in programma per la Summer Game Fest.

L’assistente personale di Kojima ha condiviso poco fa un’immagine che mostra il papà di Metal Gear Solid accanto a un monitor widescreen, con il veterano del settore Geoff Keighley durante una chiamata Zoom tra i due.

Poco sotto, il tweet in questione (che lascia davvero ben poco spazio all’immaginazione).

Sullo schermo possiamo vedere la data di oggi (31 maggio 2022) e, sul bordo della chiamata Zoom, un marchio di copyright con accanto la dicitura ‘2019, Sony Interactive Entertainment’.

L’originale Death Stranding è uscito proprio nel 2019, quindi Kojima potrebbe aver mostrato parti del gioco originale, possibili contenuti scaricabili o una prima versione del sequel.

La Summer Game Fest prenderà il via il 9 giugno prossimo, quindi è molto probabile che attorno a quella data potremo saperne di più.

Ricordiamo in ogni caso che mesi fa Kojima e l’art director Yoji Shinkawa avevano affermato di voler continuare a realizzare videogiochi «ancora più strambi».

Ma non solo: la stessa Kojima Productions ha da poco anche affrontato un trasloco e, a quanto pare, la mossa era atta a prepararsi semplicemente ai nuovi progetti in lavorazione.

Nel frattempo, potete dare un’occhiata alla nostra recensione della Director’s Cut nella sua bellissima e recente versione PC.