La ricca settimana di Sekiro e State of Play | SpazioWeekly

Gli articoli della settimana, dalle recensioni di Sekiro e Yoshi's Crafted World, alla retrospettiva di Metal Gear Solid V e State of Play

By |30/03/2019|Categories: In Evidenza, Rubriche|Tags: |

Poteva forse essere una settimana non ricca di contenuti, sulle pagine di SpazioGames? Ma ovviamente no! Ecco perché, anche questo weekend, ci concediamo il nostro SpazioWeekly per fare un po’ il punto sulle (tante) pubblicazioni della settimana che dovete assolutamente recuperare, in caso vi fossero sfuggite nei giorni scorsi. Gli argomenti sono tantissimi e spaziano dalle recensioni di Yoshi’s Crafted WorldSekiro: Shadows Die Twice, fino alla retrospettiva di Metal Gear Solid V (!) e il recap sull’esordio di State of Play, la diretta periodica di Sony.

Nel mondo di Yoshi

Yoshi’s Crafted World si è rivelato essere esattamente quello che ci eravamo aspettati in sede di anteprima: un platform colorato, che sa essere leggero ma dare anche filo da torcere ai completisti, nel pieno stile delle atmosfera della serie Nintendo dedicata al suo popolare dinosauro mangiatutto.

Yoshis Crafted World

Nella recensione, il nostro Nicolò Bicego ha evidenziato non solo l’eccellenza del level design, ma anche l’irresistibile direzione artistica, che riesce a dare all’opera una personalità tutta sua, riconoscibile e di grande pregio. Occhio, però: se cercate un’esperienza capace di mettervi parecchio in difficoltà, ricordatevi che Yoshi è votato più alla leggerezza.

Il debutto di State of Play

Il nostro Paolo Sirio, ormai conosciuto anche da voi tutti come l’uomo dei recap, ha realizzato l’immancabile punto della situazione su State of Play, la nuova rubrica in streaming di Sony che si affianca così a Xbox Insider di Microsoft e Nintendo Direct di Nintendo.

state of play

Sicuramente non c’è stata la ricchezza che qualcuno si sarebbe aspettato e, anzi, la cosa è stata quasi spaventosamente rapida e indolore: mentre si ricamava sulla possibilità di vedere questo o quell’altro titolo, State of Play è scorso via con un minutaggio tutt’altro che spaventoso, concedendoci scorci su alcuni progetti, tanta VR e nessuno dei grandi nomi nei quali i fan speravano. Per il riepilogo in caso ve lo foste perso, contate pure sul recap di SpazioGames.

Viaggio verso il pianeta selvaggio

Matteo Bussani è volato sul pianeta selvaggio per mettere le mani su Journey to the Savage Planet, il nuovo ambizioso videogioco esplorativo che punta su una commistione di generi e sensazioni per offrirci un mondo tutto da scoprire e che vuole abbondare di personalità. C’è il platform, c’è l’action, ci sono meccaniche di shooting, c’è la soggettiva, ci sono i puzzle da risolvere per avanzare. Non giriamoci intorno: c’è, insomma, tantissima carne al fuoco e con essa ci sono tantissime aspettative.

journey to the savage planet

L’impressione è che gli sviluppatori abbiano le idee chiare e che il progetto conti anche su un tono ironico spiccato e capace di colpire. Bisognerà vedere come il tutto sarà realizzato nel prodotto finale, ma per ora quello di cui siamo sicuri è che vogliamo saperne di più.

Nintendo Switch si rivoluziona davvero?

Altro argomento della settimana sono state le insistenti indiscrezioni lanciate da Wall Street Journal su due potenziali nuovi modelli di Nintendo Switch, che sarebbero in arrivo e di cui potremmo vedere presto l’annuncio. Il nostro Pasquale Fusco ha fatto punto della situazione, ricordandoci che secondo le voci si parlerebbe di una Switch solo portatile che dovrebbe far migrare sulla piattaforma i giocatori di Nintendo 3DS. L’altra variante sarebbe invece una versione più potente della console originale, anche se per ora le specifiche latitano.

Switch

Non mancano sia la curiosità che gli interrogativi, in attesa che Nintendo si bilanci. Per il punto della situazione, comunque, ci abbiamo pensato come sempre noi.

Mai perdere la speranza: il Dolore Fantasma

La nostra Stefania Sperandio (che a quanto pare ha il dono di parlare di sé in terza persona facendo finta di nulla, ndr), ce l’ha fatta: dopo solo due anni e mezzo circa dall’ultimo episodio, è disponibile il capitolo finale della Retrospettiva di Metal Gear, quello dedicato a Metal Gear Solid V, al divorzio tra Konami e Kojima e al lascito della saga di Solid Snake, Big Boss e compagni.

retrospettiva metal gear solid v

Mi concedo di dire che è stato un lungo viaggio e che, qualsiasi cosa incarnino i futuri progetti di Hideo Kojima e i futuri progetti che Konami ha in mente con la proprietà intellettuale, niente potrà cambiare ciò che abbiamo provato e scoperto, anche su noi stessi, in questo viaggio cominciato nel 1987 e terminato nel 2015. Di questo parlano le retrospettive e con questo volevo chiudere, nel settimo episodio.

Se avete poco meno di un’oretta di tempo libero da concedervi, in questo weekend, potete recuperare i 52:57 minuti dell’Episodio 7 al link qui sotto.

mgsv ospedale

Il capolavoro crudele di FromSoftware: Sekiro

Domenico Musicò è giunto al momento del verdetto: Sekiro: Shadows Die Twice è un gioco che vi farà (e vi sta facendo) sanguinare. Il livello di sfida, parso già spietato in sede di recensione in corso, si è confermato tale fino alla fine: ci troviamo di fronte a una FromSoftware più severa che mai, che non partorisce un gioco severo o sbilanciato, questo no. Anzi, il livello di difficoltà è perfettamente tarato, solo, semplicemente, estremamente verso l’alto.

Se pensate di non avere il tempo, la pazienza o la capacità di padroneggiare fin nei minimi dettagli lo splendido combat system, non costringetevi a giocare Sekiro. Per tutti gli altri, ci troviamo di fronte a un’opera che vanta una lore e un mondo di gioco straordinari, capace di innovare, appagare. E far sanguinare. Ma lo sapevate già.

sekiro gameplay

Siamo nell’epoca dell’appuntamento in streaming: dopo Nintendo e Microsoft, anche Sony sceglie la medesima via con State of Play, anche se per il momento non c’è stato niente di particolarmente memorabile nel primo appuntamento. Sicuramente è invece memorabile Sekiro: Shadows Die Twice, che strappa uno splendido voto alla nostra redazione, in tutte le sue peculiarità, la sua cattiveria e le sue scelte estremamente interessanti e meritevoli di ogni attenzione e sforzo.

In tutto questo, abbiamo assistito anche alla recensione di Yoshi’s Crafted World, la nuova esclusiva per Nintendo Switch che strizza l’occhio sia ad adulti che a giovanissimi. Infine, è stata la settimana in cui finalmente abbiamo avuto per le mani l’ultimo episodio della retrospettiva di Metal Gear, in cui vi abbiamo finalmente raccontato l’ultimo passo della saga di Hideo Kojima.

La carne al fuoco, insomma, è tantissima: vi auguriamo buon weekend e buona videogiocata!