News 2 min

La cerimonia d’apertura dell’Italia alle Olimpiadi sceglie Kingdom Hearts

La musica dei videogiochi giapponesi protagonista a Tokyo 2020.

In queste ore si sta tenendo la cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Anche l’Italia ha ovviamente preso parte all’evento, grazie alla presenza di una delegazione decisamente nutrita.

Le varie nazionali stanno sfilando per la cerimonia e a quanto pare il videogioco è protagonista assoluto dell’evento, grazie alla scelta di includere alcune celebri tracce musicali tratte da titoli di successo.

Grazie a un elenco apparso su Twitter poco fa è infatti emerso che per i rappresentanti dei vari stati sono state opzionate anche le colonne sonore di Final Fantasy, Nier e Kingdom Hearts, quest’ultima “toccata” proprio alla nazionale italiana.

L’avventura di Sora, Topolino & Co. è infatti diventata di tendenza su Twitter in tempi record, dimostrando un certo interesse per la cosa da parte del pubblico di tutto il mondo.

Come fanno notare sui social, c’è un piccolo errore: per Nier non è stata usata la traccia “Initiator” bensì il brano chiamato “Inishie no Uta”.

Per quanto riguarda l’Italia e il tema musicale tratto da Kingdom Hearts, si tratta nello specifico del brano “Olympus Coliseum”, ascoltato nel primo capitolo della serie nel mondo animato di Hercules.

Poco più in basso, potete ammirare voi stessi il momento in cui la nostra nazionale è entrata in scena alle olimpiadi, sulle note composte dal maestro Yōko Shimomura.

Le altre saghe di videogiochi giapponesi scelte per la cerimonia d’apertura sono molteplici: si va da Sonic a Monster Hunter, passando per Ace Combat, Tales of, Winning Eleven, Phantasy Star e addirittura Gradius.

Insomma, si è scelto di omaggiare nella maniera migliore possibile alcune delle più importanti saghe videoludiche provenienti dal Sol Levante.

Se siete amanti di altri titoli Square, vi ricordiamo che Final Fantasy VII Remake Intergrade è disponibile su PS5 dal 10 giugno 2021 (se volete saperne di più recuperate la nostra recensione).

Ma non solo: i fan della serie potranno mettere le mani su una versione mobile a episodi delle avventure di Cloud e soci, oltre a un battle royale realizzato ad hoc.

Infine, avete letto anche che la Final Fantasy Pixel Remaster, una compilation contenente alcuni capitoli classici appartenenti alla serie, potrebbe uscire anche su piattaforme inaspettate?

Se siete amanti dei giochi di ruolo tradizionali, date un’occhiata a Bravely Default II per Nintendo Switch.