News 2 min

Kentaro Miura, autore di Berserk, muore a 54 anni

Lo storico autore di Berserk ci ha lasciato all'età di 54 anni.

Kentaro Miura, l’autore di uno dei manga più apprezzati al mondo, Berserk, è purtroppo morto all’età di 54 anni: la causa del decesso, secondo quanto riportato dall’account Twitter ufficiale del manga (tradotto da Kotaku) sarebbe una dissezione aortica acuta.

L’autore di Berserk aveva anche avuto modo di collaborare alla realizzazione di alcuni videogiochi tratti dallo storico manga: l’ultimo di questi era Berserk and the Band of the Hawk, un musou realizzato da Koei Tecmo.

Il titolo era uscito esclusivamente su console PlayStation e PC, mentre non c’erano mai stati piani per portarlo per i giocatori Xbox, che non hanno potuto godere di questo adattamento.

Anche nella nostra recensione del titolo avevamo sottolineato come Berserk and the Band of the Hawk è consigliato agli autori del manga di Miura, in quanto si tratta di una versione più cruda e con una narrativa più avvincente di un qualunque Dinasty Warriors.

Kentaro Miura ci ha lasciato a soli 54 anni.

Miura aveva infatti avuto modo di collaborare attivamente con i videogiochi tratti dalla propria opera, realizzando artwork specifici ed in alcuni casi lavorando anche alle trame dei giochi stessi.

Lo stesso Berserk and the Band of the Hawk è stato infatti realizzato sotto la sua supervisione, per assicurarsi che la narrazione fosse all’altezza e che diventasse comunque un gioco destinato ad un pubblico adulto.

Il team editoriale ha espresso tutta la propria tristezza, ma allo stesso tempo enorme gratitudine per tutto ciò che ha fatto il mangaka durante tutti questi anni.

Ricordiamo che questo è però stato solo l’ultimo dei titoli tratti dal celebre manga: esclusivamente per il mercato giapponese, era uscito anche Berserk Millennium Falcon Chapter: The Holy Demon War Chronicles su PlayStation 2.

Non solo, ma il primo gioco mai realizzato tratto dalla saga venne rilasciato anche in Europa e fu un’esclusiva Dreamcast, intitolata Sword of the Berserk: Guts’ Rage.

Anche in questi casi, Kentaro Miura ha collaborato attivamente per supervisionare i progetti e la narrazione dei titoli, per fare in modo che fossero in linea con lo stile dei suoi manga.

Il lavoro sul manga non era ancora stato completato ed, oltre all’universo videoludico, era stato adattato anche all’interno di anime, influenzando anche altri videogiochi ancora oggi apprezzati, tra cui non possiamo non citare la serie Dark Souls.

Kentaro Miura ha dunque contribuito tantissimo durante la sua vita non solo a rivoluzionare il mondo dei manga ma, indirettamente, con il suo stile dark fantasy e le sue trame cupe ha portato un contributo importantissimo anche all’industria dei videogiochi.

Senza di lui, probabilmente i soulslike nemmeno esisterebbero ed oggi non saremmo in grado di parlarvi di titoli come Lies of P, l’originale gioco tratto dalla favola di Pinocchio.

Anche in Italia stiamo realizzando un soulslike, intitolato Project Galileo, i cui lavori sullo sviluppo procedono egregiamente.

Quello più atteso al momento è però sicuramente Elden Ring, il nuovo titolo di From Software, che secondo gli ultimi rumor dovrebbe saltare anche l’E3 2021.

Se desiderate un videogioco ispirato al manga Berserk, potete acquistare Demon’s Souls PS5 al miglior prezzo su Amazon.