News 1 min

Josef Fares attacca Microsoft per i nomi di Xbox Series X e S: “una follia”

Il creatore di A Way Out non le manda a dire... come al solito

Josef Fares, creatore di Brothers: A Tale of Two Sons e A Way Out, ha attaccato Microsoft per la scelta dei nomi di Xbox Series X e S.

In un’intervista concessa a IGN US, Fares ha spiegato che i nomi scelti per le console next-gen della casa di Redmond sono «fott******** confusi».

«Cosa ca*** sta succedendo a Microsoft?», si è chiesto con la sua consueta verve l’ex regista che diventò un meme per aver attaccato gli Oscar alcuni anni fa a The Game Awards.

Questo il commento integrale di Josef Fares, al solito particolarmente diretto nelle sue maniere e ormai prossimo al lancio di un nuovo gioco co-op con EA:

«Series S, X, Mex, Next. Voglio dire, chi lo sa? Dai. Follia. Chiamatela “Microsoft Box” e va bene così. Non lo so.

È un disastro totale del ca***. Fidatevi di me, persino loro sono confusi nei loro uffici. Cos’è questa X, S… non lo so, che ca***».

In effetti, in particolare con la pronuncia inglese, è un dato di fatto che la lettura dei nomi Xbox Series X e Xbox Series S sia ritenuta da molti uno scioglilingua.

Inoltre, tanti ritengono che si tratti di denominazioni molto simili a quelli di Xbox One S e Xbox One X, al punto che c’è persino qualcuno che ha acquistato una console mid-gen della passata generazione pensando che si trattasse di una Xbox Series X.

Nella scena dello sviluppo, invece, i dubbi che sono stati sollevati sono stati relativi principalmente alla possibilità che Xbox Series S trattenesse in qualche modo l’avanzamento tecnologico della nuova gen.

Se volete tenere sott’occhio eventuali nuove disponibilità di Xbox Series X, vi raccomandiamo di consultare la pagina della console su Amazon.