News 2 min

In USA, il 15% delle PS5 è stato rivenduto dai bagarini (con profitti da capogiro)

PS5 è difficile da trovare e quando si trova viene arraffata dai bagarini. Lo conferma uno studio del mercato USA.

Il problema delle scarse scorte di console di prossima generazione (o attuale, come preferite) è ormai cosa tristemente nota e sono numerosi i fattori che hanno reso così complicato riuscire a procurarsi una PlayStation 5 o una Xbox Series X. Se, infatti, la situazione legata al COVID-19 non ha aiutato le linee produttive, lo è anche che la vendita costretta ai soli negozi online ha favorito l’operato di bagarini senza scrupoli: abbiamo così visto arrivare, ad esempio dal Regno Unito, vere e proprie organizzazioni che hanno arraffato quante più console possibili, in maniera tale da rivenderle a prezzo maggiorato.

Un business che paga? Purtroppo, sembrerebbe di sì. A metterlo in evidenza è un report citato da IGN USA, dove leggiamo che, secondo i calcoli, tra il 10 e il 15% delle PS5 vendute in USA sarebbero state già rivendute a qualcun altro (con l’intento, ovviamente, di intascarsi la differenza). Per questo calcolo, il report ha tenuto conto solo delle aste che effettivamente sono arrivate a compimento, tagliando fuori gli annunci che condividevano informazioni con quelli truffaldini (dove si vendeva il nulla, perché dietro non c’era nessuna reale console) e quelli che sono rimasti privi di acquirenti interessati.

PlayStation 5 è uscita a novembre 2020

Il prezzo medio di queste PS5 rivendute, viene evidenziato, è di $799 per la digital, $849 per la standard. Sì: significa che i consumatori sono disposti a pagare queste cifre, a fronte di $399 e $499 normalmente previsti, per acquistare la console, altrimenti ora introvabile. Considerando la differenza dal costo di listino e la quantità di PS5 rivendute, i numeri suggeriscono che i bagarini in USA abbiano incassato $43,2 milioni di profitti.

Si tratta, ovviamente, di stime basate sul numero di PS5 vendute che è stato calcolato fino a oggi: Sony, per il momento, non ha diffuso dei numeri ufficiali, limitandosi a far sapere che il debutto della sua nuova console è stato semplicemente da record. Se numeri affini a quelli di questo calcolo venissero confermati, però, si metterebbe ulteriormente in evidenza quanto sia necessario un intervento mirato per arginare questi fenomeni, che stanno mettendo in difficoltà un mercato già costretto a fare i conti con emergenze di difficile previsione.

PlayStation 5 ha esordito sul mercato europeo il 19 novembre 2020. Da allora, la console anche dalle nostre parti è essenzialmente introvabile e alcuni dei nostri lettori che hanno prenotato la loro non sono ancora riusciti a riceverla. Vedremo quando la situazione si sbloccherà, ma potrebbero non esserci novità significative per buona parte del 2021.

Se volete tenervi pronti in caso di nuove disponibilità di PS5, tenete d’occhio la pagina dedicata su Amazon.