News 2 min

God of War Ragnarok, lo story trailer era stato trafugato mesi fa

Non ce n'eravamo accorti, ma lo story trailer di God of War Ragnarok era già trapelato online molti mesi fa, prima del recente reveal.

God of War Ragnarok si sta mostrando più volte negli ultimi mesi, e gli story trailer in particolare sono tra i più attesi dai giocatori.

L’attesissimo titolo di Santa Monica Studio, che potete già prenotare su Amazon, arriverà a chiudere il 2022 di PlayStation con un carico di epicità e azione.

Durante l’ultimo State of Play il titolo è tornato a mostrarsi, con un altro trailer che ci ha mostrato nuovi elementi del gameplay e della storia, che potete recuperare qui.

Un titolo che sarà ancora più brutale del predecessore, rimanendo tuttavia accessibile con una serie di funzioni molto importanti per tutti.

E proprio l’ultimo trailer apparso durante lo State of Play recente era stato trafugato molto tempo fa, a quanto pare, come riportato da PlayStation Lifestyle.

Almeno due insider pare fossero in possesso del trailer, uno dei quali aveva un video non elencato con frammenti del trailer sul proprio canale YouTube dal 13 luglio.

Un altro, invece, ha pubblicato un tweet un audio con il dialogo del trailer pubblicato il 14 agosto.

Come vedete il celebre Dusk Golem aveva pubblicato il trailer molto tempo fa sul suo canale.

Shpeshal_Nick, invece, aveva pubblicato su Twitter una frase molto specifica, apparentemente innocua all’epoca, che poi era presente nell’ultimo trailer:

Le risposte di Shpeshal_Nick al tweet originale lasciavano intendere che stesse facendo intuire qualcosa riguardo God of War Ragnarok, ma con la sua reputazione un po’ traballante molti non lo avevano preso sul serio.

Dopo gli ultimi State of Play, invece, bisogna ammettere che a posteriori i due insider avessero ragione.

Nel frattempo i giocatori hanno scoperto, non dai leak fortunatamente, l’esistenza di un Dualsense inedito a tema con il titolo di Santa Monica Studio, che è ovviamente bellissimo.

A proposito di leak, anche FIFA 23 è stato protagonista di una fuga di dati, ma con protagonista una squadra decisamente particolare.