News 2 min

Genshin Impact, i creatori svelano il loro nuovo gioco, ed è stilosissimo

Dopo Genshin Impact, MiHoYo si occuperà di Zenless Zone Zero. Il titolo è stato mostrato poco fa e sembra molto bello.

Mentre Genshin Impact continua ad essere un successo globale, il team di sviluppo ha annunciato un nuovo titolo: Zenless Zone Zero.

La prima cosa che vi verrà in mente guardandolo sarà probabilmente Astral Chain, che potete recuperare su Amazon, viste le atmosfere del gioco.

L’esclusiva Switch forse è davvero una ispirazione per Zenless Zone Zero, mentre Genshin Impact ancora sta latitando sulla console ibrida di Nintendo.

Nell’attesa uscirà Waifu Impact su Switch. Un clone del titolo MiHoYo che, decisamente, non è adatto ad un pubblico adulto.

Zenless Zone Zero è un gdr action con un setting molto particolare. Un mondo fantasy con una forte ispirazione futuristica/urbana, ed uno stile dei personaggi molto particolare.

Se Genshin Impact richiamava il fantasy classico e Breath of the Wild, in Zenless Zone Zero c’è un pizzico di Guilty Gear e Devil May Cry, volendo.

MiHoYo ha pubblicato un trailer poco fa e, dobbiamo ammetterlo, ci ha destato un certo interesse:

 

Bello, vero? Zenless Zone Zero non ha ancora una data di uscita, ma è possibile iscriversi alla closed beta tramite il sito ufficiale del gioco.

Il titolo è ambientato in una città metropolitana dopo una sorta di disastro apocalittico che coinvolge gli Hollows, qualunque cosa siano.

I giocatori saranno dei proxy, una guida che aiuta le altre persone a esplorare Hollows. Nei panni dei proxy, avranno molti personaggi diversi a disposizione nelle loro avventure, combattendo contro Ethereal e combinando le abilità degli altri personaggi per scatenare le combo più incredibili. Proprio come l’altro gioco più famoso.

Al momento il titolo è confermato per iOS e PC, e non ci sono notizie su eventuali versioni console. Considerato il successo di Genshin Impact è difficile immaginare che, un giorno, non arrivi anche su console.

Non sappiamo neanche se sarà un videogioco classico, un free-to-play, né se avrà la struttura da gacha che ha fatto la fortuna dell’open world fantasy.

Quanta fortuna, dite? Di recente è stato fatto un calcolo, ed è esorbitante.

Lo stesso successo che ci ha lasciato sempre un po’ perplessi, come vi abbiamo spiegato in uno dei nostri Spaziogames Originals.