News 2 min

Genshin Impact ha guadagnato così tanto che si è già ripagato sviluppo e marketing

Da clone a clonato il passo è breve, e viaggia attraverso milioni di download

I fenomeni del momento si stanno susseguendo con una rapidità impressionante quest’anno e, dopo Fall Guys e Among Us, il trend degli ultimi giorni è Genshin Impact, action adventure gratuito proveniente dalla Cina.

Parliamo di un gioco che è stato tacciato così tante volte di essere un clone spudorato di The Legend of Zelda: Breath of the Wild che qualcuno ha persino chiesto a degli esperti cosa ne pensino delle somiglianze tra i due titoli.

Somiglianze, e accuse, che non hanno fermato la produzione di miHoYo e il suo successo, come riporta l’analista di Niko Partners Daniel Ahmad, da sempre attento osservatore delle vicende videoludiche cinesi.

Come riferisce Ahmad, Genshin Impact ha ora incassato oltre 100 milioni di dollari, e questo traguardo è stato raggiunto in appena due settimane.

Prevedibilmente, i mercati in cui il gioco ha ottenuto più ricavi sono, nell’ordine:

  1. Cina
  2. Giappone
  3. Corea
  4. Stati Uniti

«Senza dubbio il lancio di maggior successo per una IP originale da uno sviluppatore cinese», ha sottolineato l’analista.

Un successo che, paradossalmente, ha già ispirato altri che stanno producendo un clone del (presunto) clone di Breath of the Wild.

Se fosse stato un gioco da $60, il titolo avrebbe venduto più di 1.6 milioni di copie, tra PlayStation 4, PC e mobile. Piattaforme a cui si aggiungerà presto PS5.

Con queste cifre, Genshin Impact ha ampiamente coperto in toto tutte le spese affrontate per lo sviluppo e il marketing, e adesso può guardare al futuro con fiducia e soprattutto una roadmap, che prevede già nuovi contenuti ogni cinque settimane.

La prima ondata sarà disponibile già l’11 novembre, quando l’update 1.1 introdurrà l’evento The Unreturned Star.

Se volete giocare Genshin Impact su mobile, avete già dato uno sguardo all’ASUS ROG Phone 3?