Gamestop, Boston ordina la chiusura di un negozio ancora aperto durante il lockdown

Lo store ha violato il lockdown nazionale

NEWS
A cura di Antonello Buzzi - 6 Aprile 2020 - 11:14

Nonostante il lockdown a livello nazionale, Gamestop continuava a servire i suoi clienti tenendo aperto un negozio a Boston.

La città, di conseguenza, ha ordinato alla compagnia di chiudere l’attività commerciale. Stando al giornale The Boston Globe, infatti, il dipartimento che si occupa di controllare il rispetto delle disposizioni legislative ha diramato l’ordine lo scorso martedì, dopo aver verificato che il negozio di Dorchester ha continuato ad operare per diversi giorni.

Lo staff vendeva i videogiochi attraverso un foro sulla porta indossando guanti o sacchetti di plastica di Gamestop avvolti sulle loro mani, come consigliato da una email interna della società.

Ricordiamo che lo stato del Massachussets ha ordinato la chiusura di tutte le attività non essenziali lo scorso 24 marzo per limitare la pandemia di Coronavirus COVID-19 attualmente in corso.

GameStop

Nonostante i passati tentativi di Gamestop di definirsi una “attività essenziale”, i suoi servizi non sono stati definiti tali.

Non è stata fatta alcuna multa, ma il rivenditore ha ricevuto solo l’ordine di chiudere il negozio.

Al momento non sappiamo se Gamestop abbia tenuto aperti altri negozi negli Stati Uniti ed i colleghi di GamesIndustry.biz hanno cercato di contattare la compagnia per un chiarimento a riguardo.

Si tratta di un periodo non particolarmente fortunato per la multinazionale, che quest’anno prevede di cessare completamente l’attività di ben 320 negozi in tutto il mondo.

Fonte: GamesIndustry




TAG: coronavirus, gamestop