News 2 min

Final Fantasy XVI tornerà alle origini di Final Fantasy, parola di Yoshida

Le ambizioni di Final Fantasy XVI sono molto importanti, perché secondo Yoshida tornerà a rievocare le sensazioni dei primi capitoli.

Final Fantasy XVI porta con sé un fardello molto importante, perché è il ritorno di un episodio principale della saga di JRPG dopo tanto tempo.

E soprattutto dopo il discusso quindicesimo capitolo, che trovate su Amazon, il quale ha diviso nettamente la community degli appassionati.

Intanto abbiamo una data di uscita per Final Fantasy XVI, per cui i fan possono finalmente cominciare a segnare una data sul calendario.

E le aspettative verso il gioco non sono mai state così alte, visto che Yoshida ha assemblato un vero dream team per lavorare al titolo.

Di recente il director del gioco, che ha prestato il suo lavoro per risollevare FF XIV negli ultimi anni, ha rilasciato una intervista pubblicata sul PlayStation Blog.

Il fulcro dell’articolo, è neanche a dirlo, proprio Final Fantasy XV del quale Naoki Yoshida ha svelato alcuni dettagli interessanti.

Oltre ad aver rimarcato l’importanza del progetto, e svelato che inizialmente non aveva intenzione di prenderne parte per il troppo impegno richiesto, Yoshida ha svelato quali sono state le sensazioni che evocherà il gioco.

Per Yoshida, ogni capitolo di Final Fantasy ha bisogno di una trama articolata, un gameplay profondo e un comparto audiovisivo all’avanguardia. In questo senso, ecco come si è approcciato a Final Fantasy XV:

«Quando è stato il momento di decidere come procedere con Final Fantasy XVI, ho ripensato alle sensazioni che provai giocando all’originale Final Fantasy: mi sentivo come il protagonista di un grande lungometraggio. In FFXVI ho voluto ricreare quella sensazione, ma con un game design al passo coi tempi e con le ultime tecnologie.»

Pare proprio che i fan storici della saga avranno di che gioire, visto che il prossimo capitolo intende essere “vintage” da questo punto di vista.

Per esempio sappiamo già che FF XVI non sarà un open world, come svelato sempre da Yoshida in un’altra occasione.

In preparazione a Final Fantasy XVI, vi consigliamo di recuperare il nostro ultimo SpazioGames Originals in cui vi raccontiamo la storia delle evocazioni della serie.