News 2 min

Ecco perché la serie di The Last of Us è meno violenta del videogioco

The Last of Us è sbarcato su HBO con un adattamento che è meno violento del videogioco di Naughty Dog, e ora sappiamo il perché.

The Last of Us è noto per essere un videogioco dai toni violenti, ma la serie di HBO ha deciso di abbassare un po’ il tiro in questo senso.

Lo show tratto dall’amatissimo titolo Naughty Dog, che potete recuperare anche in versione rivista e corretta su Amazon, si è preso quindi delle libertà in alcune occasioni.

Che non hanno mancato di suscitare delle reazioni importanti da parte dei fan, che si aspettavano di avere lo stesso tipo di brutalità nello show.

E mentre Craig Mazin, uno degli showrunner, ha già ammesso che è consapevole che la serie non potrà piacere a tutti, arriva un chiarimento anche sul tema della violenza.

C’è un motivo, come riporta PlayStation Lifestyle, per cui la serie HBO ha preso questa decisione riguardo ai toni violenti.

Ed è ancora Craig Mazin a spiegarlo, in occasione di una delle tantissime interviste che hanno circondato la promozione, e l’uscita, della serie TV di The Last of Us.

Il motivo principale per cui la violenza è stata attenuata nello show è dovuto ad un approccio realistico alla guarigione:

«L’altro problema con la serie per cui dovevamo fare le cose in modo diverso rispetto al gioco è che i giochi hanno meccaniche di guarigione, e la guarigione non funziona proprio in questo modo in televisione. È solo che non possiamo accovacciarci, bendarci, sai, e stare bene. Quindi, la violenza ha un impatto diverso. Piccoli frammenti di violenza fanno molti più danni e il danno dura molto, molto più a lungo o in modo permanente.»

Mazin spiega che i momenti d’azione nello show sono migliori perché sono “unici, separati e separati l’uno dall’altro”, mentre avere tante sequenze d’azione avrebbe anche esteso la durata di un episodio o tagliato altre scene che sarebbero state importanti nella costruzione della narrazione.

Considerato il livello qualitativo che HBO vuole raggiungere, non possiamo certo biasimare la produzione. Sul tema degli episodi gli showrunner si erano già espresso per altro, spiegando perché sono “solo” 9 puntate.

Nel frattempo gli episodi stanno andando benissimo, e anche il secondo è già da record.