News 2 min

Ecco come sarebbe stato Revolver, il gioco mai nato dagli autori di Mass Effect

Revolver è un gioco cancellato su cui BioWare aveva lavorato e che immaginò come erede di Jade Empire: vediamo come sarebbe stato.

Sono trascorsi venticinque anni da quando BioWare, una delle più grandi software house nel panorama dei giochi di ruolo, ha visto i suoi natali. La compagnia canadese ha avuto grandi successi – uno su tutti, Mass Effect – ma ha dovuto anche far fronte a idee che non sono riuscite ad andare in porto. È anche il caso di Revolver, un progetto che venne cancellato ancora prima di essere annunciato al grande pubblico, che era stato immaginato come l’erede spirituale di Jade Empire.

A fare luce su questo videogioco misterioso, segnalano i colleghi britannici di Eurogamer, è stato l’artista Matt Rhodes, che sui suoi canali social ha condiviso diversi artwork che mostravano dei lavori svolti per immaginare scenari, atmosfere e protagonisti del gioco.

Un artwork di Revolver, gioco cancellato di BioWare

Nei suoi post, Rhodes ha spiegato:

Con la sua vita cominciata da sequel di Jade EmpireRevolver è evoluto ed è cambiato diverse volte, durante il suo sviluppo. Di recente è stato svelato più nel dettaglio nel libro ‘BioWare: Stories and Secrets from 25 years of Game Development’. Per celebrarlo, sono andato a sfogliarmi di nuovo gli archivi e ho soffiato via quindici anni di polvere da sopra alcuni dei miei pezzi preferiti per quel progetto.

Vi proponiamo di seguito le ricche gallerie condivise dall’artista, che mostrano da vicino le idee che caratterizzavano il mondo di Revolver.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matt Rhodes (@mattrhodesart)

Il gioco venne sviluppato tra il 2005 e il 2008 e sarebbe dovuto uscire su Xbox 360, PC e PlayStation 3. Le sue meccaniche sarebbero state da sandbox, con degli ambienti in cui vi sareste sbizzarriti a esplorare servendovi anche di meccaniche parkour, mentre si sarebbe dipanata una narrativa non lineare.

Oggi, BioWare è impegnata su molteplici fronti: sappiamo che in futuro vedremo un nuovo Mass Effect e sappiamo che è in lavorazione un nuovo Dragon Age. Inoltre, la compagnia aveva manifestato l’intenzione di correggere il tiro con Anthem, ma per il momento tutto tace circa nuovi e sostanziali cambiamenti per il titolo.

Avete già messo le mani su Dragon Age: Inquisition, una delle uscite recenti più apprezzate di BioWare?