News 2 min

Dragon Ball Z Kakarot si prepara al ritorno, anche su next-gen

Il gioco si appresa a ricevere un primo contenuto (dei tre DLC previsti nel Season Pass 2) dedicato a Bardock.

Bandai Namco ha appena confermato il secondo season pass dedicato a Dragon Ball Z Kakarot, in cui tornerà uno dei personaggi più amati dai fan.

L’ultima avventura open world di Goku (che trovate anche su Amazon) ha appassionato i fan grazie anche alla propria fedeltà nella narrazione degli eventi della serie.

Del resto, Dragon Ball Z Kakarot è stato un vero e proprio successo per la saga, visto anche che l’anno scorso è riuscito a raggiungere due milioni di copie vendute in tutto il mondo.

Dopo Trunks dal futuro, protagonista di quella che rappresenta l’ultima espansione per la campagna principale di Kakarot, a quanto pare il meglio deve ancora venire.

Come riportato anche su ResetEra, il gioco si appresa a ricevere un primo contenuto (dei tre DLC previsti nel Season Pass 2) dedicato a Bardock, il quale ci metterà nei panni del celebre guerriero Saiyan, che nell’anime guida un piccolo plotone composto da altri quattro guerrieri: Toma, Seripa, Toteppo e Panbuukin.

Ma non solo: Dragon Ball Z Kakarot arriverà nel corso del 2023 anche sulle console di ultima generazione, ossia PlayStation 5 e Xbox Series X|S.

Questa nuova versione, oltre ad avere dalla sua risoluzione e framerate migliorati, proporrà anche un comparto grafico rinnovato e decisamente più bello da vedere.

Nel video mostrato da Bandai Namco in occasione del Tokyo Game Show è possibile vedere le versioni old-gen e quelle PS5/Xbox Series X|S a confronto, in modo da notare tutte le differenze tecniche del caso.

Restando in tema, Dragon Ball arriverà su PUBG Mobile nel 2023, pronto per aprire l’anno con un crossover davvero importante.

Per quanto riguarda invece DB FighterZ, uno dei migliori titoli ispirati al leggendario manga ed anime, gli autori sono al momento a caccia di una nuova IP da trasformare in un nuovo videogioco di successo planetario.

Non dimentichiamo neppure DB The Breakers, esperimento multiplayer inedito, sicuramente interessante ma per ora anche poco convincente.