News 2 min

Dopo Castlevania è il turno della serie di Zelda? La speranza c’è

Il mondo di Hyrule diventerà un anime? La speranza c'è.

Netflix si è riempito col tempo di un gran numero di serie TV animate, spesso e volentieri basate anche su videogiochi di successo.

Basti pensare allo show dedicato a Dragon’s Dogma, il gioco di ruolo d’azione targato Capcom disponibile su console e PC.

Ancora più importante Castlevania, la serie basata sul franchise di Konami, che tornerà presto sul piccolo schermo grazie alla quarta stagione ufficiale (prevista tra pochissimi giorni).

Negli anni si sono rincorsi vari rumor e voci di corridoio circa una presunta serie animata dedicata a The Legend of Zelda, la storica serie targata Nintendo.

Un'immagine di Breath of the Wild.

In molti hanno pensato anche a uno show in live-action realizzato sulla falsariga di Game of Thrones (ma decisamente meno violento), tanto che un progetto del genere pare essere stato realmente nei piani della Grande N, per poi essere cancellato.

Ora, però, sembra che i tempi siano cambiato: con Super Mario atteso al cinema nel 2022, Nintendo potrebbe ripensare anche a un eventuale progetto dedicato a Zelda?

I ragazzi di Zelda Dungeon (via NL) hanno infatti chiesto a David Howe di Powerhouse Animation, editor dell’attuale serie animata di Castlevania, se e come potrebbe funzionare un adattamento dedicato alle avventure di Link:

Innanzitutto va detta una cosa: possiedo un paio di copie del manga di Ocarina of Time, quindi hanno già adattato Zelda in una serie a fumetti… penso che se qualcosa funziona come un manga, allora funzionerebbe anche sotto forma di anime. Poi ovviamente c’è da costruire il mondo attorno ad esso.

Howe ha poi confessato che in Powerhouse Animation “sono tutti dei nerd”, nonché grandi fan di Zelda e Metroid.

Insomma, stando alle parole di Howe sembra proprio che una serie animata dedicata a The Legend of Zelda – forse proprio basata sul grande classico uscito su Nintendo 64 – sia più che fattibile.

Resta da vedere se Nintendo avrà il “coraggio” di lanciarsi in questa nuova avventura, magari concedendo i diritti di sfruttamento dell’universo di Hyrule al colosso Netflix.

Sempre parlando di Zelda, avete già letto anche di come Xbox abbia clamorosamente mancato una previsione relativa alla data di uscita di Breath of the Wild 2?

E di come il primo capitolo della saga uscito su Nintendo Switch sia ancora più bello nello splendore degli 8K in ray tracing?

Se desiderate godervi Zelda e altri titoli della Casa di Mario in arrivo vi servirà una Nintendo Switch: potete acquistare la console a un prezzo vantaggioso su Amazon Italia.