News 2 min

Dead Space Remake sarà un’esperienza visiva unica (senza caricamenti)

Il remake di Dead Space sarà un unico, suggestivo, piano sequenza.

Il ritorno di Dead Space è sicuramente molto atteso, visto che il remake del classico horror sci-fi di Electronic Arts è tra i titoli che i fan attendono maggiormente a braccia aperte

Il capitolo originale, che potete recuperare su Amazon, è di fatto uno dei survival horror più belli di sempre, nonostante il franchise non sia poi decollato come sperato.

Il team di EA Motive, autore anche di Star Wars Squadrons, ha inoltre deciso che il 2022 non sarebbe stato l’anno di uscita del gioco, con sommo disappunto da parte dei giocatori.

E se di base la qualità media di questo remake sembra piuttosto alta, sono ora emerse nuove informazioni sul gioco e, più in particolare, sul tipo di esperienza visiva che offrirà.

Come riportato anche da DualShockers, il remake di Dead Space sarà un unico, suggestivo, piano sequenza, senza schermate di caricamento o stacchi di camera, come rivelato dallo sviluppatore Motive in un nuovo post sul blog.

Intitolato “Inside Dead Space: Remaking A Classic”, nell’articolo gli sviluppatori spiegano esattamente come hanno affrontato il remake e come intendano «non tradire l’originale».

Secondo il Senior Producer Philippe Ducharme, Motive onorerà l’eredità del gioco originale, guardandolo inoltre con il «massimo rispetto».

Ducharme ha continuato spiegando che le fondamenta del gioco rimarranno le stesse, ma con nuovi miglioramenti per rendere l’esperienza interessante sia per i nuovi giocatori che per quelli che hanno già vissuto il primo capitolo.

Una delle caratteristiche più di spicco rivelate da Motive è stata proprio l’intenzione di rendere il gioco un unico piano sequenza. Inoltre, è stato anche reso noto che la mappa dell’USG Ishimura è ora totalmente interconnessa, condendo al giocatore massima libertà d’esplorazione.

Nell’attesa di saperne di più potete recuperare la nostra analisi con le nostre aspettative sul remake, sempre e solo sulle pagine di SpazioGames.

Ma non solo: avete visto anche la bellissima versione PS One del gioco originale, davvero unica nel suo genere e dedicata in primis ai nostalgici incalliti?