News 2 min

CD Projekt Red acquisisce uno studio che ha lavorato anche a Mass Effect

Il team di Cyberpunk 2077 si espande con un'acquisizione di un certo peso.

CD Projekt RED non ha mai nascosto di aver ottenuto ottimi ricavi per il 2020 grazie al rilascio di Cyberpunk 2077, il gioco di ruolo d’azione divenuto un piccolo “caso” mediatico.

L’ambizioso action RPG è inoltre di nuovo disponibile su PlayStation Store da alcune settimane, dopo un lungo periodo di assenza.

La stessa software house polacca si è detta inoltre soddisfatta della stabilità raggiunta finora, cosa questa che mette a tacere chi pensava che CD Projekt navigasse in cattive acque.

Del resto, il ritorno sul catalogo PlayStation ha permesso al gioco di vendere un maggior numero di copie fisiche rispetto al passato, cosa questa da non sottovalutare.

Ora, CD Projekt Red ha annunciato ufficialmente l’acquisizione dello sviluppatore canadese Digital Scapes.

Le due società collaborano dal 2018 e hanno firmato l’accordo di acquisizione durante il mese di marzo di quest’anno.

Digital Scapes potrebbe non essere uno sviluppatore troppo noto ai più, sebbene abbia comunque aiutato CDPR proprio durante la lunga realizzazione di Cyberpunk 2077.

Secondo il comunicato stampa (via TheGamer), Digital Scapes ha contribuito all’ottimizzazione del gioco per tre anni.

Ma non è tutto, visto che il curriculum di Digital Scape è davvero notevole: la società è stata costituita nel 2012 da veterani del settore, provenienti da team del calibro di BioWare, Radical Entertainment e Relic.

Fin dalla sua nascita, ha lavorato su franchise come Dying Light, Company of Heroes, Dead Rising e Mass Effect.

Lo studio con sede in Canada è specializzato nell’assistere altri sviluppatori in varie aree, come il multiplayer, l’animazione, il design di combattimento, servizi cloud e molto altro.

Non è chiaro al momento su cosa verrà indirizzata Digital Scape ora che è ufficialmente diventata parte integrante di CD Projekt, sebbene è probabile che il team possa continuare in questo ruolo di supporto, piuttosto che dirigere un nuovo progetto.

Tornando a parlare di Cyberpunk 2077, dopo il ritorno sul PlayStation Store CD Projekt ha apertamente consigliato di giocare il titolo su PS4 Pro e PS5.

Sembra infatti che su PS4 il gioco risulti ancora decisamente imperfetto e spoglio, una scelta dovuta alla volontà di raggiungere in primis i 30 fotogrammi al secondo stabili.

Infine, il 9 luglio si terrà il WitcherCon, l’evento a tema in cui presenzierà ovviamente anche CD Projekt con tutte le sue ultime novità.

Se vi piacciono i giochi di CD Projekt, potete dare una chance a The Witcher 3 grazie all’ottimo prezzo proposto da Amazon.