News 2 min

Battlefield 2042 non vuole mollare: la patch 2.1 è disponibile da ora (con tante novità)

L'aggiornamento 2.1 di Battlefield 2042 è già disponibile per il download.

Il lancio di Battlefield 2042 non è stato indubbiamente ciò che gli sviluppatori si auguravano, ma EA e DICE non hanno ancora intenzione di abbandonare il loro ambizioso sparatutto e si preparano ad introdurre tante novità.

Un primo passo avverrà proprio con il nuovissimo aggiornamento 2.1, disponibile da ora su tutte le versioni di Battlefield 2042 (lo trovate in offerta su Amazon) e che implementa alcune rivoluzioni particolarmente attese.

La più importante, come vi avevamo anticipato nelle scorse giornate, è sicuramente la rielaborazione della mappa Renewal, che adesso faciliterà maggiormente il combattimento ravvicinato.

Come segnalato da GamingBolt, la nuova patch ha infatti ridisegnato la mappa per avvicinare obiettivi e flags, oltre ad aver ridotto i tempi necessari per spostarsi da una zona all’altra e rendere l’azione di gioco molto più rapida e adrenalinica.

Ciò è stato possibile rimuovendo alcune zone della mappa e rendendo distruttibili nuove fortificazioni militari, restituendo così il feeling di azione esplosiva a cui i fan di Battlefield erano ormai abituati con i precedenti capitoli.

Ci saranno anche tre nuove armi per All-Out Warfare — P90, GOL Sniper Magnum e M1911 — e il veicolo Polaris RZR come ulteriori novità per rendere ancora più vario e divertente il gameplay. Inoltre, sono stati ribilanciati gli elicotteri e ridotto l’input di latenza utilizzando il mouse, dopo aver ascoltato i feedback degli utenti.

Sono stati poi implementati numerosi bugfix, a dimostrazione della volontà di EA e DICE di non abbandonare la propria community: trovate il changelog completo sul sito ufficiale, mentre la patch è già disponibile da adesso per il download.

Anche se 2042 non si è rivelato purtroppo un capitolo particolarmente amato dai suoi fan, il futuro della saga non è affatto in discussione: EA ha infatti svelato i piani per rivitalizzare il franchise sparatutto.

Una delle figure chiave responsabili di guidare i nuovi progetti sarà Vince Zampella di Respawn, secondo il quale Battlefield 2042 ha fallito perché «troppo ambizioso»: vedremo se i prossimi capitoli della serie riusciranno a non cadere nello stesso errore.