News 2 min

Apex Legends è “ingiocabile”: l’ammissione di Respawn

Respawn ammette che potrebbero volerci diversi giorni prima che Apex Legends torni "giocabile".

Non sono stati giorni facili per Apex Legends, il popolare battle royale free-to-play di Respawn e Electronic Arts, afflitto in questi giorni da alcuni seri problemi che per tanti utenti rendono impossibile perfino giocare una partita.

Si stanno infatti moltiplicando in queste ore le segnalazioni dei giocatori di Apex Legends, che segnalano continui crash e disconnessioni improvvise, rendendo dunque impossibile connettersi stabilmente ai server.

Uno degli ultimi aggiornamenti di Apex Legends ha introdotto diverse novità interessanti: purtroppo, un update successivo pare aver portato con sé anche diversi problemi per la stabilità del gioco.

Non è nemmeno la prima volta che gli utenti sono alle prese con bug gravi: uno di questi, fortunatamente sistemato da Electronic Arts, resettava addirittura tutti i progressi.

Come riportato da PCGamesN, questi improvvisi errori di disconnessione hanno iniziato a verificarsi per la prima volta il 14 settembre, in occasione dell’evento Evoluzione.

Il giorno successivo, Respawn aveva comunicato di aver ufficialmente sistemato quegli errori, ma qualcosa deve essere andato storto dato che le segnalazioni dei giocatori sono continuate.

Nonostante le scuse successive degli autori, la situazione è rimasta però invariata, provocando la rabbia della community che ritiene allo stato attuale Apex Legends «ingiocabile».

Alla fine, anche Respawn Entertainment è stata costretta ad ammettere che la situazione sembra essere più grave del previsto, sottolineando come anche loro abbiano notato come la percentuale di errori di disconnessione sia «aumentata di tre volte», sottolineando che la situazione potrebbe tornare alla normalità soltanto il 22 settembre, in occasione della nuova patch.

Una doccia fredda per gli appassionati del battle royale dunque, con una leggera nota positiva: gli sviluppatori hanno pre-annunciato la volontà di estendere la durata degli split ranked di una settimana, provando dunque a compensare il tempo perso a causa di questi costanti errori di disconnessione.

Nel frattempo, sembra proprio che gli appassionati dovranno attendere pazientemente ancora diversi giorni, sperando che la prossima patch riesca a risolvere definitivamente il problema.

Ricordiamo che su Apex Legends si sta attualmente svolgendo la Stagione 10: come vi abbiamo raccontato nel nostro speciale, sono stati introdotti diversi miglioramenti ma senza rivoluzioni.

Questo significa che non sono state introdotte grandi feature richieste dai fan: una delle più richieste proviene da Titanfall e un giocatore ha deciso di implementarla da solo.

Per quanto riguarda invece la cross-progression, Respawn ha confermato che è in lavorazione ma che ci vorrà diverso tempo prima che possa venire ufficialmente implementata.

Se volete sbloccare nuovi contenuti nel battle royale di Respawn, potete acquistare Apex Legends Coins comodamente su Amazon.