News 1 min

Valorant, i ban assegnati durante la beta sono permanenti

Il ban non è solo limitato all'account

Valorant è uscito recentemente dalla fase beta e la sua versione finale è ora disponibile per Windows PC. Il titolo ha saputo attrarre un gran quantitativo di giocatori, tra cui alcuni che hanno impiegato dei trucchi durante le partite online e, per questo motivo, sono stati bannati da Riot Games. A quanto pare sembra che questi ultimi continuino a non poter accedere al gioco anche ora.

valorant

L’Anti-Cheat Lead Paul Chamberlain, intervistato dai colleghi di IGN.com, ha affermato che «gli account sono stati bannati permanentemente» ed ha spiegato che la maggior parte dei ban sia collegato all’hardware, il che significa che possono rintracciare gli utenti e bannarli nuovamente anche se dovessero creare un nuovo account.

Tuttavia, nonostante le norme severe, la software house potrebbe rivedere l’applicazione di alcuni ban ed, eventualmente, anche rimuoverli. Periodicamente, infatti, i ban hardware vengono riesaminati e viene deciso se rimuoverli in base alla gravità della trasgressione operata.

Nella recensione, dove il titolo si è aggiudicato un ottimo 8.2, il nostro Valentino Cinefra ha affermato che «Valorant è un progetto a dir poco audace, pieno di incognite e cose che potevano andare male o malissimo: una tra tutte, il bilanciamento tra il gameplay degli FPS classici e degli hero shooter. Inoltre non solo Riot Games si ritrova ad esplorare un genere del tutto inedito, ma lo fa gettando apertamente il guanto di sfida ad una concorrenza illustre e a dir poco agguerrita.»

Fonte: Dual Shockers