News 2 min

Tutte le migliorie che avrà The Witcher 3 su PS5 e Xbox Series X, in breve

La nuova release di The Witcher 3 su PS5 e Xbox Series X includerà un po' di migliorie: le riassumiamo rapidamente per comodità.

Dopo numerosi rinvii e una discreta attesa da parte degli appassionati, nei giorni scorsi CD Projekt RED ha confermato che il suo The Witcher 3 è finalmente pronto a sbarcare con una versione nativa anche su PlayStation 5 e Xbox Series X|S. Questa release, che vedrà anche un aggiornamento su PC (e su console old-gen) introdurrà in realtà diverse migliorie.

Per aiutarvi a fare il punto, abbiamo deciso di riassumerle sinteticamente in un elenco puntato, in modo che possiate vedere rapidamente cosa c’è da aspettarsi, di diverso, rispetto alla release di The Witcher 3: Wild Hunt che abbiamo avuto nel 2015.

Rimarchiamo fin da ora che l’aggiornamento sarà gratis per chi ha già una copia del gioco.

Se, quindi, a vostro tempo lo avete comprato su PS4 o Xbox One (lo trovate su Amazon a prezzi irrisori), avrete diritto a scaricare la versione di nuova generazione corrispondente.+

The Witcher 3 sarà su next-gen dal 14 dicembre

The Witcher 3 su PS5 e Xbox Series X|S: cosa cambia

  • Feedback aptico sul controller (solo su PS5)
  • Cross-save tra PC, PS5 e Xbox Series X|S
  • Texture e modelli in 4K
  • Scelta tra modalità grafiche: 60 fps o 30 fps con ray-tracing (solo su PS5 e XSX, non su XSS)
  • Miglioramenti di gameplay, dovrebbero riguardare anche il combat system
  • Modalità foto e arrivo dell’inquadratura da sopra la spalla
  • Sottotitoli scritti con un font più grande
  • Filtro per nascondere i “?” dalla mappa che la rendevano illeggibile
  • Possibilità di nascondere la mini-mappa durante i combattimenti o mentre siete a cavallo su Rutilia
  • Nuove scorciatoie per eseguire più facilmente i Segni
  • Risolti alcuni bug e miglioramenti generici per la quality of life (li scopriremo nel dettaglio a tu per tu con il gioco)
  • Nuove quest ispirate alla serie The Witcher di Netflix
  • Alcuni costumi opzionali ispirati ai look dei personaggi in The Witcher di Netflix
  • Espressioni facciali dei personaggi migliorate
  • Presenza di meno NPC cloni rispetto al gioco originale, dove erano costanti.

Vi ricordiamo che per seguire Geralt di Rivia nella sua ricerca lungo il Continente dovrete attendere il 14 dicembre, quando The Witcher 3: Complete Edition sarà disponibile sul mercato.

Il gioco originale è diventato il vero e proprio punto di svolta nella carriera della polacca CD Projekt e ha vinto oltre mille premi in diverse categorie. Da allora, il fenomeno The Witcher nato dai racconti e i romanzi di Andrzej Sapkowski – qui la nostra guida per leggerli nell’ordine giusto – è diventato ancora più onnipresente, arrivando anche su Netflix.

La serie interpretata da Henry Cavill, però, dopo la terza stagione perderà il suo amato protagonista, che sarà invece interpretato da Liam Hemsworth. Considerando che Cavill è un enorme fan della saga letteraria e aveva assicurato che avrebbe tenuto fede al suo impegno se la serie fosse rimasta coerente con l’immaginario originale di The Witcher, il suo addio sta lasciando i fan piuttosto preoccupati – dopo una seconda stagione che già aveva preso parecchi licenze poetiche nell’interpretazione di alcuni personaggi.

Vediamo quindi come proseguirà l’epopea televisiva del Lupo Bianco. Per ora, quella videoludica è pronta a una nova tappa, nell’attesa dell’arrivo di The Witcher Remake, già confermato da CD Projekt.