News 2 min

The Witcher: il prequel svela le sue carte (e sarà collegato alla Stagione 2)

Le avventure di Vesemir racconteranno le origini di Geralt.

The Witcher è sicuramente una delle serie originali più popolari di Netflix di sempre, grazie anche all’interpretazione di Henry Cavill nei panni del celebre Geralt di Rivia.

Lauren Schmidt Hissrich, creatrice, showrunner e produttrice esecutiva della serie live action basata sul franchise divenuto celebre anche grazie ai videogame omonimi, sarà anche a capo dello spin-off animato con Kwang Il Han in cabina di regia.

Stiamo parlando di The Witcher Nightmare of the Wolf, scritto da Beau DeMayo e realizzato dalla società d’animazione coreana Studio Mir.

I dettagli specifici della trama sono ancora top-secret, così come quelli della Stagione 2 della serie regolare, ma Hissrich, DeMayo e Il Han hanno discusso delle loro ambizioni narrative generali per lo show.

La storia racconterà di Vesemir, un giovane strigo testardo e volenteroso che pensa ad accettare missioni che i normali esseri umani non affronterebbero mai (a fronte di ottime ricompense in denaro e non solo).

Apparentemente inamovibile, Vesemir affronterà però una profonda crisi personale quando una minaccia metterà a repentaglio la quiete del continente, costringendolo a ripensare alle motivazioni che lo spingono a combattere.

«Ci sono cose che volevamo sapere, cosa serve per diventare un witcher, come Geralt è diventato un witcher, dove è iniziato il suo viaggio e chi era importante per lui», ha spiegato Hissrich via Variety.

Mentre la seconda stagione di The Witcher si concentrerà fortemente su Geralt, figura paterna di Ciri, in Nightmare of the Wolf sarà proprio Geralt ad apparire come il pupillo di Vesemir.

E sebbene quest’ultimo apparirà nella seconda stagione della serie live action, l’anime di prossima uscita darà l’opportunità di mostrare come il passato di Vesemir influenzerà anche la nuova serie con attori in carne e ossa.

«Le famiglie sono multigenerazionali. Le cose che insegno ai miei figli, le ho imparate dalla generazione prima di me. Quando incontriamo Geralt in The Witcher è un adulto, ha 100 anni e vive da solo da molto tempo. Non puoi fare a meno di chiederti come abbia imparato le cose che pratica regolarmente e che insegnerà a Ciri», ha aggiunto la showrunner.

Se volete saperne di più sulla seconda stagione in arrivo, date una letta anche al nostro articolo recap con tutte le informazioni e le anticipazioni sulla nuova serie Netflix.

Ma non solo: Netflix e CD Projekt RED hanno anticipato un evento congiunto che si terrà a luglio chiamato WicherCon, in cui verranno mostrate tutte le novità a tema The Witcher.

Infine, se volete scoprire le novità mostrate in occasione della Geeked Week, vi suggeriamo di recuperare il nostro recap.

È quasi il Prime Day: per le migliori offerte sul gaming e sui videogiochi, trovate tutti i dettagli nella pagina di SpazioGames. Inoltre, non avete ancora messo le mani sulla Game of the Year Edition di The Witcher 3: Wild Hunt per PS4? Potete acquistarla su Amazon a un prezzo scontato.