News 2 min

The Elder Scrolls 6 sarà o no esclusiva Xbox? Risponde Spencer

I possessori di PS5 torneranno nelle lande di The Elder Scrolls?

Alcune settimane fa, con un colpo da maestro, Microsoft ha investito la cifra di 7,5 miliardi di dollari per aggiungere Bethesda alla sua rosa di sviluppatori, acquisendo in toto ZeniMax Media.

Sono in molti a domandarsi se giochi come The Elder Scrolls VI diventeranno esclusivi delle piattaforme Xbox, nonostante diversi titoli nati come esclusive Xbox siano col tempo arrivati anche su altre piattaforme (basti pensare a Ori and the Will of the Wisps).

Un'immagine del classico Skyrim.

Alcuni giorni fa l’analista Michael Pachter ha lasciato intendere che una mossa del genere possiamo aspettarcela per Starfield, ma non per il prossimo The Elder Scrolls.

Ora, nel corso di un’intervista con la redazione di Kotaku (via GR), Phil Spencer ha dovuto “giustificare” la spesa dei 7,5 miliardi spesi da Microsoft per Bethesda, senza portare The Elder Scrolls VI sulla “rivale” PS5.

Dal canto suo, il boss di Xbox ha dichiarato che la sua compagnia non ha bisogno di portare TES 6 su PlayStation per far quadrare i conti della società.

[L’acquisizione di ZeniMax] non è stata fatta con l’obiettivo di togliere i giochi ad una compagnia concorrente. […] I giocatori hanno ciò che desiderano per giocare e noi abbiamo xCloud, PC, Game Pass e la nostra base di console. Non devo pubblicare i giochi su una piattaforma diversa da quelle che supportiamo per far funzionare la partership con Bethesda. Qualsiasi cosa questa affermazione voglia significare.

Insomma, Spencer resta sul vago – ma non troppo – lasciando intendere che la porta a un’eventuale versione PS5 di The Elder Scrolls VI resta comunque aperta, nonostante gli accordi presi con ZeniMax. Staremo a vedere se ciò si concretizzerà o no in una versione multipiattaforma (magari dopo un’esclusiva temporanea su Xbox) del nuovo gioco di ruolo della saga di TES.

Cosa ci aspetta nel futuro accordo tra Microsoft e Bethesda?

Ricordiamo che Microsoft non si è mai espressa ufficialmente sull’esclusività o meno dei prossimi titoli Bethesda, tanto che in precedente intervista Spencer aveva lasciato intendere che eventuali porting su altre piattaforme sarebbero stati «decisi caso per caso».

Rimanete sulle pagine di SpazioGames per tutte le novità che arriveranno sul futuro di Bethesda e degli studi ZeniMax.

Se volete portare a casa Xbox Series X per giocare i futuri titoli Bethesda con certezza assoluta, vi raccomandiamo di tenere d’occhio la pagina dedicata ai suoi pre-order su Amazon.